Il concerto di Vienna, l’International New Year’s Concert, è stato visto in mondovisione. Oltre 40 milioni di spettatori sono stati deliziati dalla musica e da coreografie uniche ed entusiasmanti.
I costumi di scena come sono stati di Vivienne Westwood.

Il Concerto di Vienna  secondo Vivienne Westwood

I ballerini della compagnia del Vienna State Ballet, sia per l’intramezzo musicale che per il Valzer,  hanno indossato le creazini di Madame.

“Mi sono sentito onorato dalla richiesta di realizzare i costumi di scena per il corpo di ballo del New Year’s Concert, che rappresenta per me un evento profondamente significativo. Sono cresciuto guardando ogni anno questo spettacolo, diventato parte dei miei ricordi legati al Natale. “ Ha dichiarato con entusiasmo Andreas Kronthaler , Direttore Creativo della Maison Vivienne Westwood .

La composizione di musica per il film e la performance live è stata tratta dal Valzer di Joseph Lanner ‘ Die Romantiker ‘, dalla polka ‘ Pizzicati ‘ e dal balletto ‘ Sylvia ‘ di Léo Delibes .

La coreografa britannica Ashley Page, ex solista alla Royal Opera House di Londra e direttrice dello Scottish Ballet per dieci anni, ha diretto il film girato presso lo storico Palais Liechtenstein, in collaborazione con l’emittente austriaca ORF e il regista Michael Beyer .

Kathrin Menzinger e Vadim Garbuzov, si sono esibiti nel Donauwalzer durante lo spettacolo. Kathrin indossava l’abito ‘Moon’ in taffetà di seta, ispirato alla Sfilata Vivienne Westwood Gold Label Primavera-Estate 2014, realizzato per l’occasione in bianco e nero con la stampa ‘Absence of roses’.

Per dare un tocco di femminilità all’abito, sono stati aggiunti dettagli in delicato pizzo bianco, maniche di ciniglia ricamata di colore lilla e una ghirlanda di rose in tulle bianco nei capelli.

Vadim indossava una giacca, ‘ Monkey’, nera doppiopetto con code di stile tradizionale, in moirè di seta e pantaloni da uniforme tagliati, con quattro centimetri di seta nera e una fascia classica di seta nera .

La performance di danza classica ambientata nell’aristocratica residenza dello storico Palazzo Liechtenstein, è stata realizzata per rappresentare un evento culturale per il pubblico di tutto il mondo.

Durante il primo Valzer i ballerini indossavano giacche doppiopetto con code, di colore blu notte, bianco e nero, con revers in satin a contrasto.
Ogni look era completato da una fascia, da morbide calzamaglie e slipper con un fiocco di raso. Anche i costumi delle ballerine adeguati a questa elegante storia sono stati realizzati in una ricca palette di colori e suntuosi tessuti.

La prima ballerina indossava l’abito ‘Bird Of Paradise’ in bordeaux con fiocco e sottogonna in tulle.
La seconda ballerina indossava un abito giallo ranuncolo ispirato alla collezione Primavera – Estate 2005, ‘ Ultra Femininity ‘.
La terza danzatrice è entrata in scena indossando un ‘Bronze SOL Dress, concepito per l’occasione in check verde acqua, corpetto in taffettà di seta, gonna grigio chiaro e sottogonna di tulle bianco.
A seguire una danzatrice fluttuava con un lungo abito ‘ Paperbag Frill’ realizzato con strati e strati di pizzo in fine color crema, abbinato ad eleganti lunghi guanti in pizzo e morbide slipper di raso color pesca.
Infine, la quinta ballerina indossava  il ‘Dame Corset ‘ concepito con una gonna a più strati in pizzo di colore dorato e bronzo chiaro e tulle.

Durante la seconda parte del balletto abbiamo ammirato un’ interpretazione della Polka, eseguita dal Vienna State Ballet.  Per la realizzazione dei costumi, i designer hanno tratto ispirazione dal tradizionale tartan scozzese, tessuto caratteristico della Maison Vivienne Westwood.

Le ballerine indossavano corti kilt con sottogonna di tulle, un look prevedeva un bustier in tartan e una camicia in taffetà di seta, con papillon, calze parigine e giarrettiere nella medesima fantasia, l’altro look prevedeva l’iconica Dumbar Jacket, in tartan.

Il look maschile per la Polka constava di un kilt di colore blu, una giacca da ballo indossata qui con il tradizionale gilet in tartan Scozzese, una camicia e una borsa di cuoio per ricreare il caratteristico e storico look Scozzese.

Categorie: Chi veste chi Tag: .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: