Il suo nome all’anagrafe è Yves Henri Donat Mathieu Saint Laurent, meglio conosciuto come YSL.

D’origine francese, lo stilista ha iniziato la sua carriera lavorando per Dior e pian piano è riuscito a creare e valorizzare il proprio marchio, divenendo uno dei simboli della moda parigina.

Dall’eleganza astuta e dalla raffinatezza classica, ha dato vita ad uno dei suoi abiti di punta della nuova collezione. L’abito in questione ha la dote di apparire chic, ma con un’attuale particolarità che nonostante utilizzi il gioco di trasparenze, rimane fine e non volgare.
La sua linea non è fasciata, ne attillata, è un giusto equilibrio retto che riesce allo stesso tempo ad evidenziare leggermente le forme.

Di pelle nera lucida, l’abito Yves Saint Laurent è diviso in più tagli, assomigliante vagamente ad uno stile patchwork, adattato pero’ al medesimo tessuto. I dettagli superiori del vestito si rivelano particolari e sensuali, adatto ad un corpo esile e longilineo.

Una profonda scollatura a V, si manifesta a ventaglio, evidenziando un corpo perfetto. Le spalle vengono “coperte” da un velo trasparente dallo scollo classico e castigato, se non fosse per il contrasto di tessuto e per l’effetto nude, vedo e non vedo, di un abito semplice, nonostante i molti dettagli.

Nancy Malfa
photo via Luisaviaroma

Categorie: Donna Alta Moda Tag: , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: