Lo sapevate che anche i capelli hanno bisogno di essere disintossicati?
Sono una parte molto rappresentativa di noi e meritano le stesse attenzioni che dedichiamo al resto del corpo.
Dunque sì a tisane e massaggi disintossicanti per il fisico, ma non trascuriamo i nostri amati, e troppo spesso bistrattati, capelli!

Non esistono prodotti miracolosi, ma solo buone abitudini da seguire. Ecco cosa fare:

Alimentazione
Il capello è sano quando è nutrito correttamente e per nutrizione non intendiamo tutte le creme o i vari impacchi da applicare, bensì quel che mangiamo. Le diete drastiche indeboliscono i capelli; è giusto disintossicarsi, soprattutto dopo gli eccessi natalizi, ma questo non significa ‘sottoalimentarsi’. Privilegiamo una dieta a base di verdure, frutta e proteine, ricchi di vitamina B5 e vitamina C di cui i nostri capelli praticamente di nutrono.

Detersione
Laviamo i capelli con prodotti delicati, possibilmente privi di siliconi, che con il tempo si accumulano sul fusto appesantendolo e rendendolo più debole.
Per quanto possa essere delicato, ogni lavaggio è stressante per i nostri capelli e, oltre allo sporco, toglie elementi vitali.
Dunque è indispensabile riequilibrare con una maschera dopo shampoo, meglio se a base di burro di karitè, oppure con l’olio di argan.

Spazzolare
Dimenticate i famosi cento colpi di spazzola!
Oltre a sfibrare i capelli, stimolano eccessivamente il cuoio capelluto favorendo la produzione di sebo.

Per una disintossicazione efficace, sarebbe il caso di lasciare riposare i capelli e sospendere almeno per un paio di settimane messe in pieghe ‘invasive’ fatte con la piastra, arricciacapelli o anche il semplice brushing con fon a temperatura elevata. Il calore è nemico dei nostri capelli.

Massaggiare
Ogni momento è buono per regalarsi un bel massaggio al cuoio capelluto. Possiamo farlo benissimo da sole, sotto la doccia quando laviamo i capelli o la sera prima di andare a letto.

Come? Prima cerchiamo di ‘pizzicare’ il cuoio capelluto con i polpastrelli, come per sollevarlo dalla testa (ovviamente con molta delicatezza!) poi proseguiamo con frizioni in senso circolare su tutta la testa esercitando una pressione che varia a seconda del nostro tipo di capello: energica se abbiamo capelli forti, lieve se sono deboli.

Il massaggio aiuta la vascolarizzazione dei bulbi, riattiva la circolazione e aumenta l’afflusso di sangue, dunque di nutrimento.

Tagliare
Solo le forbici del parrucchiere eliminano davvero le doppie punte.
Se i vostri capelli sono rovinati, non tentate di saldarli con olii miracolosi e impiastri vari; una buona disintossicazione si può iniziare anche dal parrucchiere, con la famosa ‘spuntatina’ che elimina drasticamente tutte le punte rovinate.

Categorie: Bellezza Tag: , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: