L’inverno 2014 è fatto per vagabondare nell’arte e l’uomo Burberry lo sa bene, curioso di esplorare i mondi dei pittori sempre e rigorosamente inglesi Ben Nicholson, Christopher Wood, Lucian Freud e Duncan Grant.
La pregiata collezione, innovativa nei materiali e nelle stampe, include gli iconici trench coat lavorati a mano, giacche, camicie, maglie e i pantaloni.

Burberry Prorsum - sfilata fw 2014

Christopher Bailey è sempre il Direttore Creativo in carica di Burberry, ed è anche il responsabile dell’immagine del marchio sotto ogni aspetto, incluse le campagne pubblicitarie, la direzione artistica dell’azienda, il design dei negozi oltre naturalmente a tutte le collezioni di abiti e prodotti Burberry.

I tessuti preziosi usati in questa collezione spaziano dai pellami e pelli di camoscio dipinti a mano, alle pelli di camoscio stratificate tagliate a mano.
E poi le famose stampe della mappa e dei luoghi iconici di Londra, tessuti di cashmere e cotone con impunture da pescatore, tessuti di lana mohair felpata a pelo lungo, montoni foderati in camoscio e lavorati a patchwork, pile operati, cashmere a doppia struttura, mMicro-tweed e le immancabili lane inglesi e coperte equestri in lana cachemire e con trama piatta.
Poi ancora jacquard scozzesi, sete leggere e a righe come fodera, feltri agugliati.

I colori ci seducono con l’antracite, l’innovativo pergamena, il sensuale color pietra, il classico blu brillante e blu inchiostro, il verde bottiglia, il caldo color cioccolato, cammello.
E nei colori più scusi, il nero, il prugna, fino all’esplosione del color miele e giallo mais.

Tra i modelli i più accattivanti, sempre e comunque i trench leggeri e double face, i caban leggeri ed oversize, per non parlare dei cappotti morbidissimi e avvolgenti.

Allora donne, immaginiamoci tra quelle braccia, calde e coccolate.
Chiudiamo gli occhi e viaggiamo anche noi nei dipinti inglesi…

Di Raffaella Ponzo

Categorie: Abbigliamento Uomo, Moda Uomo Tag: .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: