Il 2014 continua ad essere l’anno dei cambiamenti, ed anche il settore della moda riesce a confermare questa tendenza nei primi giorni del nuovo anno: Lo stilista Alexander Wang infatti ha deciso di non organizzare la sua sfilata a Manhattan, come accaduto negli scorsi anni, ma ha deciso di trasferirla a Brooklyn, e precisamente l’evento si svolgere alla Duggal Greenhouse.

Un cambiamento improvviso, che pochi immaginavano. Per alcuni addetti del settore,  si tratta di una mossa troppo azzardata da parte dello stilista, anche perchè Brooklyn non è una città molto legata alla moda, ed inoltre in molti potrebbero non esser molto felici della scelta effettuata dallo stesso Wang.

La decisione non è stata motivata, voci di corridoio, soprattutto  sul web, ipotizzano che l’aver decentrato la sfilata sia una scelta strategica per aver presenti solo gli interessati al settore della moda, e non i vari giornalisti e blogger che troppo spesso si recano alle sfilate senza uno scopo ben preciso ma solo per palesare outfit.
Una presenza sempre piu’ forte a troppe Fashion Week dove con grande dispiacere gli adetti del settore non sempre sono premiati.

La sfilata quindi si sposta di location, ed anche di orario: in passato le luci sulla passerella di Wang si alzavano  verso le cinque del pomeriggio, quest’anno la sfilata verrà organizzata più tardi, alle otto di sera del prossimo 8 febbraio.

Categorie: Trade News Tag: , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: