In casa Prada, sembra esser tempo di rivoluzione interna, si cambia stile e genere, che diventa un’eccentrico azzardo per la maison italiana.

L’ispirazione che porta ad una nota novità, riguarda l’arte ed il muralista Diego Rivera. Deceduto alla fine degli anni cinquanta, il pittore ha creato scalpore grazie alle sue opere provocatorie, che con semplicità e colori vivi si opponeva alla politica e al clero, scandendo con magistrale definizione le proprie idee.

Diego Rivera sui vestiti di Prada

Dalle strade tipiche del Messico, prendono forma gli abiti e le ispirazioni di Prada, che per la prossima estate, ci illumina d’eccentrico.

Semplici tuniche stanno alla base di un look ricercato e dotato di dettagli grazie alle stampe, che si rivelano le vere protagoniste della collezione. Colletti ben definiti con delle righe, sono il contorno di donne caratteristiche rilevate dai murales messicani.

Verde petrolio, giallo, bianco, rosso, arancione, nero, un’arcobaleno di colori, che non risparmia nessuna sfumatura presente in natura, con calze variopinte che dalla caviglia finisco per ricoprire il polpaccio, fermandosi appena sotto il ginocchio.

Cappotti estremi e grintosi, con giochi d’ombre, classiche borse, particolari bracciali e sandali sportivi lontani dalla classica sobrietà.La nuova collezione Prada è ricca di carattere e custodisce un particolare significato artistico.

Nancy Malfa

Categorie: Abbigliamento Donna, Moda Donna Tag: , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: