La Settimana della Moda, è l’evento più importante che ruota attorno al settore degli accessori e dell’abbigliamento.

Da pochi giorni si è conclusa nella capitale francese del romanticismo, l’ennesima edizione che ha portato a Parigi, esperti e curiosi di nuove tendenze, compreso il chiaccherato duetto Lady Gaga-Donatella Versace.

Marsupi e ginocchiere metalliche, insieme a vestiti dalla vita particolarmente segnata e scarpe da ginnastica in passerella, hanno fatto scalpore tra gli abiti Chanel.  Forme incantate e gonne a campana, hanno sfilato per Christian Dior, mentre Elie Saab, ha incantato con sensuali abiti che facilmente rivedremo sul Red Carpet.

Una linea rigorosa di Armani Privè è stata spezzata da righe armoniche, contrastanti con la donna farfalla di Jean Paul Gaultier. Valentino ha prediletto tulle, trasparenze e femminilità insolita, ma non quanto le scompigliate modelle ballerine di Viktor & Rolf.

Martin Margiela le ha trasformate in bambole dark senza volto e Stèphane Rolland, ha fatto degli abiti una scultura svolazzante, con impalcature leggere. Miscuglio di personalità anche poco attinenti tra loro, seguendo una linea d’ispirazione non del tutto comprensibile, è stato il metodo adottato da Schiaparelli.

In un tripudio di colori e forme dettagliate, si accostano retrospettive allegoriche e classiche fermezze nei tessuti. L’alta moda parigina, conclude così il suo mix di sfumature creative e armoniche.

Nancy Malfa

Categorie: Donna Alta Moda Primavera/Estate 2014 Tag: , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: