La treccia – o le due trecce – è stata per lungo tempo una pettinatura utilizzata prettamente dalle bambine fino alle porte dell’adolescenza.
Ultimamente, però, si sta sdoganando ed è stata adottata da attrici, cantanti e modelle, di qualsiasi età. Non è raro notarle in bella mostra anche sul red carpet!

La treccia, come portarla

Ma la treccia nella nuova versione è più moderna e portata in modo alternativo.
Vediamo qualche esempio.

Charlize Theron ne sfoggia una che parte dal lato sinistro ed è a spina di pesce. Il ciuffo morbido sdrammatizza l’austerità della pettinatura e la treccia che corre alla base della nuca e finisce in una crocchia dona quel tocco di eleganza e la rende adatta anche alle occasioni più mondane.

C’è chi, poi, la porta frontale, una treccia che sostituisce il ciuffo e adorna l’attaccatura dei capelli. In questo caso si può decidere di realizzarla di soli capelli – se sono abbastanza lunghi – oppure utilizzare anche un nastro colorato così da dare l’idea di una fascia.

Nella versione hippie, con un look un pò figlia dei fiori, la treccia parte dal centro della testa e scende morbida fino alla nuca, raccogliendo i capelli in due bande laterali.

Nicole Kidman a Cannes se ne è fatte fare diverse che poi ha raccolto in un morbido chignon basso: un look molto elegante dal sapore un pò antico.

Infine, per le più giovanni, ecco un modello che va bene con qualsiasi tipo di capello. Tante treccine disordinate che partono a cascata dalle tempie e regalano quell’aria vagamente disordinata che tanto piace alle ragazze moderne.

E tu che tipo di treccia scegli per completare il tuo outfit?

Categorie: Bellezza Tag: .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: