Nate nel 1972 dalla matita del toy designer Allison Katzman, le Blythe sono diventate leggenda. Occhi grandi, sorriso appena accennato ed espressione sbarazzina sono le caratteristiche dell’indecifrabile bellezza di queste fashion doll in grado di conquistare il cuore di migliaia di bambine, ma anche di fotografi, artisti, stilisti e collezionisti in tutto il mondo. Un incredibile successo, tanto e tale da far diventare Blythe la protagonista della serie tv Littlest Pet Shop, un cult per i più piccoli che adorano gli irresistibili cuccioli pocket size in perfetto stile manga. Buon sangue non mente: anche il cartone animato è stato un trionfo di ascolti e gradimento e da questo sono nati una linea di giocattoli e perfino un’App. Ed è così che arriva la consacrazione finale dal patinato mondo della moda: Blythe è la testimonial mondiale di Bottega Veneta.

Nella serie tv cult, che ha reso famosi la fashion doll e i suoi piccoli amici PetShop, Blythe è una bambina molto divertente e alla moda, con una grande passione per gli animali, tanto da scoprire di saper parlare con loro. I suoi piccoli amici sono davvero tantissimi e vantano più di 200 milioni di pezzi venduti in tutto il mondo, pane per i collezionisti. Da Zoe la cagnolina super star, a Mirka la scimmietta pittrice, da Russell il riccio molto assennato, a Penny Ling, la dolce panda che ama danzare. Tutti super colorati, accomunati da uno stile inconfondibile, sono sempre alla moda e hanno tantissimi accessori, proprio come la loro inseparabile amica Blythe.

Un vero e proprio boom insomma. Il motivo? Semplice, le Blythe hanno messo in discussione lo stereotipo di bambolina romantica e “perfettina” radicata nell’immaginario comune, scardinando i canoni di bellezza tradizionali per far leva su un fascino più sottile, in un armonioso mix di eleganza e originalità. Sarà per questo che, già nel lontano 2000, hanno ottenuto la “consacrazione” artistica grazie alla pubblicazione del libro fotografico di Gina Garan This is Blythe. Da allora le affascinanti bamboline dal sorriso distratto sono diventate vere e proprie icone fashion in tutto il mondo. E dopo aver sfilato per stilisti e griffe del calibro di McQueen, Versace, Gucci e Cacharel, adesso è la volta di Bottega Veneta.

Per la loro unicità e il loro stile, la nota griffe italiana ha scelto le Blythe come modelle per presentare la collezione Donna Primavera-Estate 2014. Da New York a Tokyo, da Parigi a Londra e naturalmente Milano, alcune delle boutique del prestigioso marchio, ospiteranno le mitiche Blythe a grandezza naturale per mostrare alcuni degli outfit più interessanti della nuova collezione. A Milano le piccole fan della mitica Blythe e dei Littlest PetShop, potranno ammirare la loro beniamina in versione gigante nelle boutique di Sant’Andrea e Monte Napoleone fino al 3 Marzo.

Categorie: Curiosità Tag: .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: