Nonostante mantenga sempre una linea elegante e raffinata, il genio creativo di Karl Lagerfeld, è spesso alle prese con un tocco stravagante, pur non rispecchiando toni eccessivi.

Quest’anno più che i vestiti, va di moda lo spettacolo che circonda ogni sfilata, da New York a Londra, da Milano a Parigi. L’Italia ha esordito con l’egocentrica sfilata Moschino, accostando il proprio marchio alla nota catena di fast food McDonald’s, tra ospiti d’eccezione, come Katy Perry e Rita Ora.

Chanel haute couture

La capitale del romanticismo, viene resa assoluta protagonista dalla sfilata di Chanel. Lontana dalla classica passerella a cui siamo abituati, la maison francese ambienta il proprio spettacolo in un supermarket, creato appositamente all’interno della location prescelta, ovvero il Grand Palais di Parigi.

Chanel haute coutureLe modelle con la massima disinvoltura, anzichè sfilare, si ritrovano immerse tra cibo, scaffali e musica interrotta dal tipico suono dell’altoparlante pronto ad annunciare novità tra i reparti. Carrelli colorati e scarpe da ginnastica, contraddistinguo l’insolita location.

Tessuti metallici e catenine, tra colori sgarcianti arricchiti dal logo francese e con etichette raffiguranti Coco Chanel. Tenute comode e quasi ginniche, si scaldano tra cappotti dalle maxi forme voluminose e grossi pendenti al collo. Fluo, piume, reti, si contrappongono a classici tweed e maglie over-size.

Nancy Malfa

Categorie: Donna Alta Moda Autunno/Inverno 14/15 Tag: , , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: