Quante volte facciamo scelte che non ci convincono, che non siamo pronti ad affrontare?
Un lavoro che non appartiene a noi, una relazione che non ci coinvolge come dovrebbe, ci sentiamo catapultati in situazioni che non volevamo vivere.
In balia degli eventi, incapaci di uscire da una spirale di negatività che ci trascina e ci annichilisce, come possiamo cambiare rotta? Come ricominciare la nostra vita in questo marasma?

Grazie ai consigli della psicologa Lucia Giovannini, impareremo a riprendere il controllo della nostra esistenza, seguendo 7 step che ci aiuteranno a capire il nostro io e a trovare il nostro vero cammino.

tornare a sorridere1. Ascoltiamo noi stessi
L’ansia, la stanchezza, il dolore sono campanelli d’allarme, che ci segnalano un’inquietudine molto forte. Riflettiamo, quale parte della nostra vita ha bisogno di cambiamento? Accettare e ascoltare le emozioni negative richiede molto coraggio, ma è la via che ci conduce alla serenità. Cosa ci da la carica? Cos’è che ci fa battere il cuore? Smettiamo di ripetere “non si può-non è il momento-non ha senso-sarà troppo difficile- ma se poi”. Diamo sfogo alle nostre passioni, ascoltiamo l’istinto e proviamo a vivere i nostri sogni.

2. Impariamo a governare la nostra mente
La nostra mente, i suoi pensieri sono i responsabili della realtà che ci circonda. Il modo in cui pensi a te stesso plasma l’immagine che hai di te. Quando capita di avere pensieri negativi domandiamoci se appartengono a noi o sono solo frutto di condizionamenti del passato e di giudizi esterni. Chiediamoci “possono essere utili alla mia crescita?”, se la risposta è no, accantoniamoli e proponiamoci pensieri capaci di arricchire la nostra vita. I pensieri governano le azioni e le reazioni di ogni giorno. È qui che risiede la chiave di svolta.

3. Lasciar scivolare
Oggi si ricomincia. Ieri è già andato e domani non arriverà prima di domani. Oggi, ora, adesso è l’unico momento su cui abbiamo potere. Per quanto doloroso sia stato il passato, per quanti sbagli crediamo di avere commesso, per tutte le cose che sarebbero potute andare diversamente, ormai sono andate. Vogliamo cambiare qualcosa? Adesso è il momento. Lasciamo scivolare il senso di colpa, la rabbia, il dolore, la tristezza e prima di lasciarli liberi domandiamo loro cosa vogliono insegnarci per rendere diverso, migliore il nostro oggi.

4. Alleniamo l’assertività
Dobbiamo dire sì, quando sentiamo davvero che quella determinata richiesta è in linea con noi stessi ed è giusta per noi in quel momento Dobbiamo decidere noi, no gli altri. Essere assertivi significa avere il coraggio di essere ed esprimere se stessi e ti permette di evitare la trappola del “se avessi fatto/detto/se fossi stato diverso”. Che senso ha cercare di essere diverso da ciò che sei nel profondo?

5. Apprezziamo ogni attimo della giornata
Ormai numerosi studi scientifici hanno ampiamente dimostrato come esprimere gratitudine aumenti stabilmente il nostro livello della felicità. Un modo per riconoscere quelle cose che ci rendono grati della vita è godere del momento che stiamo vivendo ora. Gustiamo ogni boccone durante il pasto. Notiamo come questo cambia il semplice atto di mangiare. Chiaccheriamo con un amico/a? Ascoltiamolo apertamente, sospendendo il giudizio. Godiamoci la conversazione, le risate, i silenzi. Ogni volta che ascoltiamo qualcuno impareremo almeno una cosa nuova che ci sarà utile. A fine giornata scriviamo nel tuo tre cose che abbiamo apprezzato quel giorno. Può essere il sorriso di un estraneo, un tramonto, la telefonata di una persona cara, un passo fatto verso il tuo obiettivo.

6. Ridi, sorridi, gioca
gioca, sorridi e togli la mascheraDiceva Nietzsche “non si può ridere di tutto e tutti ma ci si può provare”. Guardiamo al lato comico dei problemi e delle difficoltà che incontriamo, Riusciremo a creare il distacco necessario per vederle da altre angolazioni. Ridiere delle nostre paure, è uno dei modi migliori per affrontarle con coraggio. Sorridi. Non per convenzione o convenienza. Sorridi perché non c’è niente di più bello che poterlo fare. Entriamo in un bar la mattina e sentiamo come cambia il nostro stato d’animo e l’atmosfera intorno a noi regalando un sorriso sincero. Un sorriso è il più bel dono che puoi fare agli altri e a te stesso. Gioca, torna bambino, scherza. Affrontiamo un compito noioso come se fosse un gioco divertente. Ciò ci aiuterà a focalizzarci sugli aspetti piacevoli che non avevamo minimamente considerato, stimolerà la nostra creatività e ci aprirà nuovi punti di vista.

7. Optiamo per il bicchiere mezzo pieno
La vita è piena di sfide. Affrontarle con sano ottimismo significa rivolgere la propria attenzione alle possibilità racchiuse dentro la difficoltà. Ricordiamo che dietro ogni vincolo c’è sempre un’opportunità, che ogni crisi può essere un’occasione e che il dolore porta sempre con sé il seme di una meravigliosa rinascita. Tocca a noi scegliere se raccoglierlo.

Categorie: Benessere donna Tag: , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: