I rimedi della natura contro l’impotenza.
E’ ancora un argomento tabù, ma sono tanti a soffrirne. Vediamo come superarla.

La disfunzione erettile, che tutti chiamiamo impotenza, è l’incapacità di ottenere una adeguata erezione per un’attività sessuale soddisfacente. E’ più comune negli uomini con più di 65 anni, ma può verificarsi a qualsiasi età, anche tra i giovani.

I primi estratti vegetali usati per curare l’impotenza risalgono alle culture mediche Cinesi, Africane ed altre tradizioni mediche antiche, ma scoprire se le erbe per la disfunzione erettile funzionano e se sono efficaci può essere difficile. A differenza dei farmaci che richiedono ricetta medica (come Viagra, Levitra and Cialis), la maggior parte di questi rimedi naturali non sono stati esaminati da alcuno studio scientifico.
Piante medicinali

Non tutti però, alcuni sono stati testati, come ad esempio Propionil-L-Carnitina:
Uno studio ha esaminato l’uso di due forme di carnitina, propionil-L-carnitina e acetil-L-carnitina in 96 uomini con problemi di disfunzione erettile dopo interventi di chirurgia alla prostata. Un gruppo ha avuto un placebo (ossia nessun farmaco, ovviamente pensando di assumere la sostanza in esame), un altro gruppo ha preso propionil-L-carnitina (2 grammi al giorno) più acetil-L-carnitina (2 grammi al giorno) e sildenafil (Viagra) quando necessario ed il terzo gruppo Viagra da solo.
Propionil-L-carnitina e acetil-L-carnitina hanno migliorato l’efficacia del sildenafil e ciò si è tradotto in una migliore funzione erettile, migliore soddisfazione del rapporto sessuale, dell’orgasmo, e sensazione benessere generale e sessuale rispetto al Viagra da solo.
Un altro aiuto può arrivare dallo Zinco:
Un significativo calo dello zinco, associato ad un uso a lungo termine di diuretici, al diabete, ai disturbi digestivi e ad alcune malattie dei reni e del fegato, hanno dimostrato di portare all’impotenza. Un supplemento di Zinco può migliorare la funzione erettile negli uomini con deficit di zinco, ma non c’è nessuna evidenza che aiuti gli uomini con livelli normali di questo minerale. Anzi, assumere troppo zinco può danneggiare il sistema immunitario e causare altri problemi di salute. Dunque, attenzione!

Passiamo al sempre amato Ginseng:
Questa erba, spesso assunta anche come un tè, è stata usata per secoli nella medicina tradizionale Cinese per numerosi problemi di salute. Alcuni studi sul ginseng Americano e Asiatico mostrano possibili benefici nel trattamento della disfunzione erettile. Reazioni al ginseng sono rare, quest’estratto vegetale è di solito considerato sicuro, ma come ogni cosa, mai abusarne.

Parliamo ora dell’ormone dell’eterna giovinezza: il DHEA:
Componente essenziale degli ormoni sessuali, può realmente aiutare alcuni uomini con problemi di impotenza, specialmente se hanno bassi livelli di testosterone (ipogonadismo). Può tuttavia causare acne e abbassare i livelli del colesterolo buono (HDL).

E per finire, ACIDO FOLICO e VITAMINA E:
Quando assunta con Viagra, una combinazione di queste vitamine può aiutare gli uomini che non avevano erezioni assumendo il farmaco da solo, ma ulteriori studi sono necessari per determinare se ci sia un chiaro beneficio. Eccetto che ad alte dosi il rischio di effetti collaterali è davvero ridotto.

Categorie: Benessere donna Tag: .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: