Elegante e decisa, sensuale e determinata, romantica di carattere.
E’ la “donna samurai” di Marta Ferrari.
La giovane designer vicentina, classe 1986, nella collezione per il prossimo autunno inverno 2014/15 si ispira al fascino misterioso che anima la letteratura del Sol Levante.

Abiti che vogliono regalare una sublime dimostrazione di forza, eleganza ed autorevolezza.
I tessuti di seta si alternano a ricami su chiffon, reti e cady, con uno sguardo sempre attento a un adeguato mix di femminilità e portabilità.

Marta Ferrari - abiti donna - fw 2014/15

Sono i viaggi ad ispirare Marta Ferrari, le culture e le leggende, i miti.
Un percorso importante che l’ha vista anche nel team creativo di Tisci per Givenchy e, subito dopo, a Milano presso l’ufficio stile e prodotto dello stilista Tomaso Stefanelli.

La sua prima collezione  nata nel 2011, si ispirava ad importanti architetti contemporanei, e presentava abiti dai tagli puliti e dalle strutture sartoriali, senza rinunciare a mantenere un tocco “bon ton” che esaltasse la femminilità.

Categorie: Abbigliamento Donna, Moda Donna Tag: , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: