Casa nuova? Stufa di vedere gli stressi colori nella tua stanza? Se la risposta è sì vuol dire che è arrivato il momento di tinteggiare le pareti, ma il dubbio come sempre ci attanaglia: qual è il colore adatto alla mia casa?

La decisione è spesso difficile. Infatti, oltre al fatto che, come si sa, il colore degli ambienti influenzi la psicologia delle persone, anche le proporzioni dei locali giocano un ruolo importante nella scelta del colore più adatto.
Insomma, scegliere i colori per le pareti di casa è sempre un’impresa ardua, anche perché si deve individuare la tinta giusta da accostare al proprio tipo di arredamento e nel contempo preservare il proprio stile conferendo un tocco di design ad ogni singolo ambiente.
Ovviamente prima di decidere un determinato colore è bene conoscere prima la destinazione e l’uso, in quanto non va perso di vista l’influenza dei colori sugli stati d’animo.

Casa dolce casa

Partiamo dal BIANCO:
Il colore neutro per eccellenza, il più luminoso e quello che meglio si adatta ad ogni ambiente. Molto utilizzate sono anche le variazioni del bianco, chiamate “bianchi sporchi”, come il beige, il bianco crema, il miele, il bianco ghiaccio, ecc soprattutto per lo stile shabby chic che va tanto di moda, come anche il total white, non solo per le pareti, ma anche per l’arredamento.

Il NERO:
Una casa dalle pareti nere forse vi potrà sembrare un po’ tetra, ma se pitturerete solo una parete di scuro, lasciando le alter bianche o meglio ancora, rosa o lilla, l’effetto sarà  all’insegna della classe e dello stile.

IL GRIGIO:
Elegante e molto utilizzato soprattutto con uno stile di arredamento moderno è un colore che viene usato spesso per la sala da bagno o per il soggiorno, accostato a colori vivi come il bianco, il verde, il giallo e l’arancio.

IL ROSSO:
il colore più caldo della scala cromatica. Si dice che tra i suoi effetti, ci sia anche quello di far aumentare nel corpo i globuli rossi, dunque sembrerebbe perfetto in caso di anemie. Ma noi lo proponiamo, non per le sue virtù “farmacologiche”, ma perché è un colore che carica di energia e vitalità, infatti è l’ideale nei luoghi di transito come l’ingresso, o in uno studio, ma è assolutamente sconsigliato in camera da letto. Bellissimo anche a metà parete.

IL ROSA:
E’ il colore di quasi tutte le camerette per bambine. Infatti ricordi le fate e le fiabe, è tenero e romantico. Il rosa, però, viene utilizzato anche  nelle sue svariati tonalità che vanno dal rosa antico al salmone, soprattutto per gli ambienti ludici, dove passare il proprio tempo libero, o nel soggiorno, qualora si ha un arredo un po’ retrò.

IL GIALLO:
Per una stanza che sprizza energia, il giallo è il colore d’obbligo.
Luminoso ed eccentrico, si abbina benissimo al colore grigio. Il giallo stimola la concentrazione e la socievolezza, ed è perfetto per l’ambiente studio, per la cucina ed il soggiorno. Perfetto con uno stile moderno, ma anche con i mobili in noce.
Ma tra gli infiniti colori c’è ne è uno che in questi anni va per la maggiore: il VIOLA con tutte le suo sfumature.
E’ il colore dello spirito e dell’ispirazione artistica e nella simbologia rappresenta il valore medio tra terra e cielo, tra passione ed intelligenza, tra amore e saggezza.
Perfetto in tutte le stanze e con tutti i look d’arredo.

BUONA PITTURA!!!
Di Raffaella Ponzo

Categorie: Curiosità.

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: