Donna Karan, ci ha abituato tra miscele di colori e stampe esplosive, che la contraddistinguono, facendone il proprio cavallo di battaglia.

La collezione primavera/estate 2014, nasconde pero’ dei colori pacati e l’assenza di fluo, tendendo verso un’eleganza camaleontica. Le tre proposte che andremo ad analizzare, sono infatti differenti tra di loro per varietà e stile.

Fa da apripista il blu scuro, denim e slavato su gonne leggere e sensuali, che lasciano libere le forme femminili. Alte in vita, rese particolari da cinturoni dettagliati, possiedono lunghezze laterali più lunghe rispetto alla parte centrale. Scarpe rigorosamente in denim e camicioni ampi, piuttosto vistosi e sbottonati, dalla scollatura audace.

Si continua con sfumature di beige, terra bruciata e marrone, dal sapore western, con un mini-abito corto davanti e con strascico nella parte posteriore. Ancora cinturone, stavolta a vita bassa, abbinato a sandali incrociati e giubottino-giacca in pelle strech. Accessori voluminosi, tra ampio cappello e collana dalla forma irregolare.

L’ultima proposta invece, si mostra come elegante e sinuosa, richiamante uno scenario dalle mille e una notte. Ampio vestito con manica unica trasversale, lungo fino alle caviglie e frastagliato, con orlo in raso dalla misura esagerata.

Nancy Malfa

Categorie: Sfilate Moda Donna Primavera/Estate 2014 Tag: , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: