Andare a caccia del bikini giusto può essere davvero scoraggiante. Recenti ricerche hanno rivelato che mediamente le donne provano fino a 20 costumi prima di trovare il modello perfetto. Un dato che non stupisce affatto, noi donne siamo molto consapevoli del nostro corpo, soprattutto quando stiamo acquistando un capo che ne mette in mostra parecchi centimetri!

Il due pezzi deve vestirci in modo impeccabile perché quando lo indossiamo dobbiamo sentirci assolutamente a nostro agio e comode sulla spiaggia. Quindi per una volta accantoniamo i diktat della moda e ascoltiamo solo le esigenze del nostro fisico.

Ecco gli errori da evitare nella scelta del bikini fatta in base alla nostra corporatura.

Fianchi larghi: non tentiamo di ‘comprimerli’ in costumi troppo fasciati, otterremmo il risultato opposto; e nemmeno scegliamo slip con la vita troppo bassa. L’obiettivo è spostare l’attenzione dai fianchi al seno per riequilibrare la figura. Quindi scegliamo un modello semplice, senza laccetti laterali, non troppo sgambato, ed enfatizziamo il top con un bel reggiseno push up o a balconcino.

Spalle larghe e fianchi stretti: anche in questo caso evitiamo la vita bassa. Per riequilibrare la figura scegliamo uno slip a vita alta, allunga le gambe e fa sembrare i fianchi più larghi. Il reggiseno meglio sceglierlo legato dietro al collo per mettere in evidenza le spalle.

Seno piccolo: no a fasce o triangoli, meglio un reggiseno con scollo a V o il classico balconcino.

Curvy con punto vita largo: no a reggiseni con scolli quadrati e a fasce perchè appesantiscono ulteriormente la figura. No a shorts, culotte e sgambature eccessive che accorciano la silhouette. No anche ai tessuti lucidi, i riflessi dei raggi del sole allargano la figura, meglio scegliere un tessuto opaco con una stampa geometrica, se scelta con linee verticali ha l’incredibile capacità di assottigliare pancia e fianchi.

TWIN-SET-Simona-Barbieri_PE14_FLOWER-POWER-

Categorie: Moda Donna, Moda Mare Tag: , , , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: