Il nostro sorriso è un indicatore di salute e un potente strumento di seduzione.
M come facciamo a preservare la bellezza dei nostri denti?
Proviamo a seguire qualche semplice consiglio e vediamo se funziona.

Ad esempio, se siete fuori casa e non avete lo spazzolino da denti, mangiate una mela, perché questo frutto, ricco di fibre, rimuove i residui di cibo tra i denti e pratica un massaggio benefico alle gengive.Ma c’è un’altra novità.
Secondo uno studio dell’Instituto de Investigación en Ciencias de la Alimentación (CIAL), nel vino rosso si celano sostanze in grado di prevenire la carie e le malattie parodontali.

Il nostro sorriso

I ricercatori, hanno infatti sperimentato gli effetti sui batteri presenti nel cavo orale di vino rosso, vino rosso senza alcol, vino rosso arricchito con estratto di semi d’uva e semplice acqua con il 12 per cento di etanolo.

Dai risultati è emerso che quelli più efficaci erano il vino rosso, con o senza alcol, e il vino arricchito con l’estratto di semi d’uva. L’efficacia evidenziata dal vino privo di alcol evidenzia il fatto che a determinare l’effetto positivo siano soprattutto le sostanze contenute all’interno dell’uva, nello specifico i polifenoli, che riescono a prevenire in larga misura le malattie dentali e gengivali.

Insomma, al prossimo brindisi sorrideremo ancora con più gusto!

Di Raffaella Ponzo

Categorie: Benessere donna, Vino, Cucina & Lifestyle Tag: , , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: