Dopo una lunga giornata di lavoro la stanchezza prende il sopravvento, ma non per questo il sonno si prende facilmente. Per non parlare di quando si torna da un viaggio, magari con jet leg, o da una vacanza.
Colpa delle ore sottratte al sonno per far baldoria, dei pisolini schiacciati tra un pasto e l’altro o dei fusi orari,che alterando i normali ritmi, possono render difficile tornare a dormire regolarmente.

Bere il succo di amarena può aiutare a curare l’insonnia. Lo rivela uno studio presentato dagli esperti della Louisiana State University di Baton Rouge, negli Stati Uniti, durante il convegno annuale della Società americana per la nutrizione, tenutosi a San Diego.

Gli scienziati statunitensi hanno chiesto a sette pazienti di sessantotto anni, con problemi d’insonnia, di tenere per un mese un diario in cui dovevano scrivere ogni giorno le proprie condizioni psicofisiche e la qualità e durata del sonno notturno. Inoltre hanno chiesto loro di bere ogni giorno, per due settimane, due bicchieri di succo d’amarena.

Passati quindici giorni, gli esperti hanno invitato i pazienti a proseguire il trattamento per altre due settimane, ma con un’altra bevanda, un succo di frutta senza particolari proprietà. In questo modo hanno scoperto che bere succo di amarena due volte al giorno, è un efficace rimedio contro l’insonnia.

Dopo averlo assunto si dorme, in media, quasi un’ora e mezza in più del solito. Il benefico effetto si deve a due sostanze contenute nella bevanda: la melatonina, che regola i ritmi sonno-veglia, e le proantocianidine, che danno alle amarene il caratteristico colore rosso e che stimolano la produzione nel cervello di sostanze calmanti.

Di Raffaella Ponzo

Categorie: Benessere donna Tag: , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: