Per Hermés una scelta sorprendente e non convenzionale.
La Maison di Alta Moda, come Direttore Artistico, ha scelto una designer 36enne nota ma non famosissima, Nadège Vanhee-Cybulski.
Non la piu’ ovvia, ma forse quella giusta, vista l’esperienza sul campo maturata negli ultimi anni.

Il ruolo lasciato vacante dal blasonato Christophe Lemaire viene ora ricoperto da Nadège Vanhee-Cybulski, è lei il nuovo direttore artristico del prêt-à-porter femminile.

Un curriculum importante che la vede diplomarsi nel 2003 all’Académie Royale des Beaux-Arts di Anversa, e poi collaborare con gli uffici delle griffe piu’ ambite, da Maison Martin Margiela, a Céline (dove sotto la direzione creativa di Phoebe Philo fa grande esperienza), fino a The Row.

Insomma, a 36 anni ha talento da vendere e l’energia per portare una ventata di freschezza e sartorialità.

La sua prima collezione per Hermès sarà quella di marzo 2015 e tutti già non vedono l’ora di vedere le sue scelte di prêt-à-porter femminile per il prossimo autunno inverno 2015/16.

Categorie: Trade News Tag: .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: