La cura della pelle gioca un ruolo fondamentale nell’aspetto fisico, struccarsi correttamente, evita non solo un viso cupo e opaco, ma anche la comparsa dei fastidiosi brufoli.

Le modalità di struccaggio sono davvero tante, si passa dai prodotti tradizionali che si trovano sugli scaffali delle profumerie, a quelli naturali che non contengono paraffina ne ingredienti che occludono i pori. Naturalmente non c’è prodotto che tenga, un’alimentazione equilibrata e ricca di fibre, è il primo passo per avere una pelle luminosa e sana.

Tra i metodi più utilizzati per struccare il viso:

  • Le comode e rapide salviettine monouso: sarà capitato un po’ a tutte, magari in vacanza o dopo una serata con amiche, di non aver voglia di rispettare la lunga trafila tra creme e cremine, optando per la soluzione più breve. Attenzione pero’ sfregando spesso, le salviettine irritano la pelle, lasciando comunque dei micro residui di make-up. Consigliato solo per le emergenze!
  • Latte detergente, tonico e crema idratante: adatto a tutti i tipi di pelle, questo metodo richiede qualche minuto in più, esattamente nell’ordine riportato.
  • Olio di cocco o di mandorle: oltre ad essere un metodo naturale, è anche il meno invasivo, basta massaggiare il viso per alcuni secondi in modo che l’olio sciolga il trucco e lavarlo con acqua fresca subito dopo. La pelle apparirà liscia e ben idratata, assolutamente consigliato per uso quotidiano!

Nancy Malfa

Categorie: Bellezza Tag: .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: