Per celebrare i 180 anni del suo marchio, Woolrich John Rich & Bros. ha realizzato una prestigiosa collaborazione con il famoso fotografo americano Douglas Kirkland , noto per avere realizzato le indimenticabili foto di Marylin Monroe e dei più importanti divi internazionali.
Da questo progetto speciale è nato un libro unitamente ad importanti mostre internazionali.
Kirkland ha interpretato artisticamente il marchio Woolrich fotografando 18 personalità creative, “talenti” autentici appartenenti al mondo dello spettacolo e della musica americano, ognuna con una storia da raccontare , e ognuna delle quali “intepreta” l’iconico Arctic Parka Woolrich.
Le opere realizzate sono 36, e verranno presentate ufficialmente in Italia con una Mostra Fotografica che si terrà presso il WP Store di Milano durante la settimana Moda Donna, a questa inaugurazione seguiranno altre mostre presso i migliori negozi e department stores internazionali.
Il progetto è costituito da due diversi tipi di immagini: un acuto ritratto digitale a colori e un primo piano fotografato in bianco e nero realizzato utilizzando una macchina fotografica a pellicola 8×10, per mettere a confronto le diverse dimensioni del classico marchio outdoor.
“Being asked to photograph 18 portraits for the 180 Anniversary of Woolrich and the classic Arctic Parka was a privilege but when I was told to follow my imagination it became a dream project. I decided to create two kind of portraits on each subject, first with the large ancient 8×10 (20x25cm) black and white film camera, to reach back to earliest traditional days of Woolrich and then in color, using the ultimate in digital technology to express the span and trendiness of the brand.” Douglas Kirkland

Tra i soggetti fotografati il famoso produttore Benedict Coutler, il giornalista Daniele Mastrogiacomo, le attrici Dominik Garcia (figlia di Andy Garcia), Elle Fanning (protagonista di Somewhere di Sophia Coppola e vincitrice del Leone d’Oro del Festival del Cinema di Venezia) e Jenn Proske , il musicista G-Mac brown, il produttore Lawrence Bender, gli attori Gabriel Garko, Brendan Fraser e Danny Houston, la modella Aimee Mullins, l’artista Erika Lemay, la fotografa Lauren Greenfield, il co-presidente di Marvel Studios Louis D’Esposito.

Douglas Kirkland ha iniziato a scattare foto per le riviste Look e Life negli anni ’60 e ’70, periodo considerato la “golden age” del fotoreportage. Kirkland ha lavorato sui set di centinaia di film di Hollywood, tra cui “Butch Cassidy”, “La mia Africa”, “Titanic,” “Moulin Rouge” e “Australia”. Celebri e mondialmente conosciuti e studiati i suoi iconici ritratti di Marilyn Monroe, Elizabeth Taylor, Jack Nicholson, Angelina Jolie e Antonio Banderas solo alcune tra le tante celebrita’ da lui fotografate nel corso dei decenni. Kirkland ha pubblicato vari libri di fotografia. Imminenti in libreria saranno un volume in bianco e nero intitolato “Wen We Were Young”, uno tutto di ritratti famosi “Face to Face” e l’attesissimo “Michael Jackson, the Thriller Files”, la cui pubblicazione e’ prevista entro il 2010.
Durante la sua fenomenale carriera, Kirkland ha ricevuto numerosi riconoscimenti, quali il Lifetime Achievement Award da parte della americana S.O.C., il Premio Lucie, il premio russo L’occhio d’oro e di un Lifetime Achievement Award da CAPIC della sua nativa Toronto, in Canada, nel maggio 2006. Nel mese di ottobre 2007, Kirkland ha ricevuto un Master di laurea onorario of Fine Arts presso l’Istituto Brooks, “per il suo profondo impegno e dedizione alla sua professione”.
Il suo lavoro è stato esposto in tutto il mondo e i suoi scatti storici del mondo dello spettacolo “Freeze Frame” sono ora parte della collezione permanente del accademia delle arti e delle scienze. Nel settembre del 2008, Vanity Fair Italia ha organizzato una grande retrospettiva della sua opera presso il prestigioso Museo della Triennale di Milano.

Categorie: Arte Tag: , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: