L’oriente insegna, mangiamo la soia e vivremo di più. I germogli sono il segreto per un cuore sano.

Una dieta ricca di soia aiuta a proteggere il cuore delle donne soprattutto nella fase dell’invecchiamento, ma il consumo di questo alimento va iniziato per tempo.

Impariamo allora, sin da giovanissime, a consumare spesso soia, sia sotto forma di germogli, che di alimenti a base di soia, come il latte, gli yogurt, le creme e il tofu, infatti questo alimento ha il grande pregio di aiutare le donne a mantenere in salute cuore e arterie.

Oltre alla millenaria tradizione orientale, lo rivela uno studio condotto dagli esperti americani della Wake Forest School of Medicine di Winston-Salem, negli Stati Uniti, e pubblicato sulla rivista di ricerca medica Menopause.

Questi scienziati hanno esaminato in laboratorio gli effetti della soia somministrando per un anno a due gruppi di scimmiette femmine due tipi differenti di alimentazione: a quelle del primo gruppo soprattutto molte proteine animali, come carne e latticini; a quelle del secondo gruppo, soprattutto soia e cibi a base di soia.

Hanno quindi scoperto che le scimmiette del secondo gruppo, avevano nel sangue elevati livelli di colesterolo Hdl, quello “buono”, che protegge le pareti delle arterie dagli accumuli del colesterolo Ldl, quello “cattivo”

. Così le arterie rimangono più pulite ed elastiche, la pressione del sangue resta più bassa e diminuisce il rischio di essere colpiti da infarto.
“I risultati di questa ricerca suggeriscono che stili di vita salutari vanno messi in atto prima per ottenere benefici negli anni seguenti” spiega Margery Grass, direttore esecutivo della American Society of Menopause.

Di Raffaella Ponzo

Categorie: Benessere donna Tag: , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: