Ora che l’autunno è appena cominciato, i capelli appaiono più deboli e secchi a causa delle lunghe ore passate al sole durante l’estate.
Per donare loro vitalità e salute, bisogna seguire alcune semplici regole, anche a tavola. Infatti i capelli risentono tantissimo dell’alimentazione e quello che mangiamo può donare loro benessere.

Alimentazione variegata. Mangiamo poco di tutto, se infatti non ci alimentiamo in modo vario, i nostri capelli diventano opachi, deboli e si spezzeranno facilmente. Ma, naturalmente, ci sono dei cibi che più di altri, “nutrono” anche la nostra chioma.
Vediamo quali:

Uova. Le uova insieme a tutti i cibi che contengono vitamina del gruppo B, come cereali integrali, verdura e frutta, sono l’elisir di bellezza della nostra criniera. Infatti la biotina in essi contenuta aiuta a bloccare la caduta dei capelli e a renderli più forti e voluminosi.

Carne. Soprattutto la carne bianca, dona vitalità ai nostri capelli. Il ferro in essa contenuto, rafforza i capelli ed evita che si spezzino.

Pesce, latte e formaggi. Il pesce il latte e i formaggi, sono ricchi di calcio, un sale minerale che rafforza i capelli e anche le unghie.

Frutta secca. Mandorle, noci e nocciole sono ricche di acidi grassi Omega-3, utili a rendere i capelli sani, lucidi e forti.

Assolutamente da evitare invece, alcol e fumo.
Un eccesso di bevande alcoliche è dannoso per i capelli: l’assunzione sistematica di alcolici infatti danneggia i vasi sanguigni capillari che nutrono il bulbo da cui il capello cresce. Il fumo poi, è uno dei grandi rivali della salute della capigliatura. Il fumo invecchia la pelle e impedisce l’assorbimento di alcune sostanze preziose per la salute del cuoio capelluto.

Tra i buoni propositi dell’autunno allora, proviamo a dire no questi piccoli vizi, e dedichiamoci ad una vita più sana. Oltre alla nostra salute, la bellezza ne gioverà sicuramente.

Di Raffaella Ponzo

Categorie: Benessere donna Tag: , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: