Si avvicina la stagione freddisima per eccellenza e il taglio di capelli must ruota intorno ad un particolare: il ciuffo.

Stagione nuova, taglio di capelli nuovo!
E per dare una rinfrescatina non troppo impegnativa al proprio taglio di capelli, ci pensa il ciuffo. Cugino della frangia, il ciuffo richiede poca manutenzione dal momento che basta una accorciatina ogni circa due mesi senza che l’acconciatura ne risenta più di tanto. Inoltre il taglio con ciuffo è molto versatile perché è in grado di valorizzare i lineamenti del viso, nascondendo i piccoli difetti.
Inoltre può dare un aspetto sensuale e misterioso, nascondendo alla vista altrui alcune parti del viso, lasciando intravedere solo qualche espressione fugace.

Me vediamo nel dettaglio tutti i tipi di ciuffo:
Taglio lungo:
Per chi non vuole rinunciare ai capelli lunghi, può optare per una soluzione sbarazzina, con un ciuffo laterale. Il taglio è preferibile scalato, pettinato mosso e vaporoso. Il ciuffo dovrebbe sfiorare appena la mascella con una sfilatura che segue il movimento del capello.
Taglio medio:
Taglio medio ormai è sinonimo di long bob, tornato alla grande, dopo essersi perso nei meandri degli anni ’90. Affascinanti da impazzire sono i long bob con ciuffo mosso, che donano a chi li porta un tocco retrò per un effetto vintage di gran classe. Ma anche la versione pari, con ciuffo più ordinato, è decisamente chic.
Taglio corto:
Versatile, modaiolo, ma anche discreto, il taglio cosrto con il ciuffo può essere portato con la riga laterale, oppure con una punk pettinando i capelli più lunghi all’insù per un effetto ciuffo spettinato ancora più aggressivo. Ma la fantasia si può e deve sbizzarrire anche con il colore e allora diamo il via a ciuffi rosa, viola o multicolor.
Insomma. sta iniziando un inverno al baffo, anzi… al ciuffo!

Di Raffaella Ponzo

Categorie: Bellezza Tag: , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: