I Google Glass hanno calcato le passerelle e sono diventate sogno di molti appassionati, ma per poterli avere, bisognerà aspettare ancora.
La data ufficiale del debutto sul mercato, è infatti stata posticipata al 2015.
La versione consumer dei famosi occhiali, considerati un prodotto futuristico, rimane nel limbo, tanto che le potenzialità promesse ancora non si vedono all’orizzonte ed alcuni sviluppatori hanno già dato forfait.

Quello che sappiamo è che Reuters segnala il progressivo disinteresse degli sviluppatori, tanto che persino il co-fondatore Google, Sergey Brin, sembra non nutrire più la passione di un tempo per il dispositivo per la realtà aumentata.

Nove dei 16 sviluppatori di app per Glass che Reuters ha contattato hanno dichiarato di avere abbandonato il progetto, non solo, secondo ultime indiscrezioni pare che il “Glass Collective” creato per finanziare le app, non ci sia piu’.

Ma facciamo un passo indietro, al 2012, quando Google decise di svelare questo nuovo prodotto/progetto vincente al mondo intero.
Furono distribuiti sono un migliaio di prototipi a utenti super-selezionati al costo di 1500 dollari al paio, molti dei quali dichiarano candidamente di non utilizzarli piu’. Del resto, spesso e volentieri, le “cose iper-tecnologiche passano presto di moda, perdono interesse.

Sembrava l’inizio di un nuovo mondo: un mondo abitato di super-umani sempre collegati alla rete tramite un mini-schermo davanti all’occhio destro comandato con un battito di ciglia, ma poi la realtà, ovvero costo/funzioni li hanno resi difficili da commercializzare.

Da quel momento si sono successi in maniera rapida e voloce rumors su un’eventuale commercializzazione e i Glass sono apparsi nelle vetrine di alcune catene di elettronica italiana.
A Roma si sono visti in alcuni punti vendita nelle catene di Mediaworld e Saturn, ma con tanto di cartello,  “Il prodotto non è in vendita”
Ma non c’e’ nessuna conferma sulla loro commercializzazione, stimata comunque nel 2015.

Google Glass ha visto uscire di scena persone impostanti come Babak Parviz, lead developer, Adrian Wong, electrical engineering chief, e Ossama Alami, director of developer relations.

Categorie: Hi-Tech Tag: , .

Articolo pubblicato da in data: 17.11.2014
Ultimo aggiornamento: 17 novembre 2014