Da personaggio secondario a star assoluta. La carriera di Natalie Dormer è in continua ascesa da quando tutti sono venuti a conoscenza della sua bravura come attrice e, soprattutto, del suo aspetto.

E dire che, quando ha fatto la sua apparizione nella famosa serie “Game of Thrones”, sembrava destinata a rimanere un personaggio nell’ombra e anche un po’ “antipatico”…. Ma il pubblico non Natalie Dormer, un successo da Reginaha potuto non amarla, per i suoi grandi occhi celesti ed il suo particolarissimo sorNatalie Dormer, un successo da Regina riso furbetto.

La Dormer ha cambiato parecchie volte look per esigenze di copione e, anche se ha raggiunto la vera notorietà grazie a “Il Trono di Spade”, alle spalle ha già una fitta carriera di ruoli in film e serie tv.

Uno dei primi per cui l’abbiamo conosciuta è sicuramente quello di Anna Bolena ne “I Tudors-Scandali a corte”. Lì Natalie aveva i capelli scuri e molto lunghi e sfoggiava spesso acconciature elaborate che richiamavano perfettamente il periodo di Enrico VIII.

E le acconciature sono rimaste il suo tratto distintivo nella serie “Game of Thrones”, dove interpreta la regina, due volte vedova e manipolatrice Margaery Tyrell. Lady Margaery è però bionda ed il suo marchio di fabbrica, oltre i capelli intrecciati, sono gli abiti dalle scollature vertiginose.

Tra le protagoniste della serie, vestite con abiti castigati di stampo medievale, il personaggio di Margaery è indubbiamente il più sensuale.

Il cambiamento di look più significativo però Natalie lo ha fatto per il suo ultimo film, il terzo della saga “The Hunger Games“, intitolato “Il canto della rivolta”. Nella pellicola, che uscirà nei cinema il 20 novembre, Natalie interpreta la ribelle Cressida.

Oltre ad indossare abiti molto meno sensuali, ha sfoggiato un nuovo taglio: capelli lunghi ma con un lato completamente rasato. Inutile dire che, anche se ci sono un milione di motivi per cui questo taglio potrebbe stare male, a lei dona molto e mette in risalto i suoi lineamenti delicati. Inoltre ha saputo abbinare questa pettinatura molto strong ai vestiti che ha indossato sui red carpet, scegliendo mise eleganti e mai volgari.

Di Silvia Macchioni
Foto via natdormeronline

Categorie: Curiosità Tag: , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: