In inverno la cellulite non smette di essere un tormentone ma lascia il trono alla depilazione sulla lista dei desideri sia maschili che femminili da risolvere dall’estetista.

A darne notizia sono i primi bilanci da parte dei centri estetici che rilevano l’epilazione, soprattutto quella laser, tra i trattamenti estetici piu’ gettonati del periodo.
L’indagine è stata condotta su un campione di circa 1000 clienti, di età compresa fra i 18 e i 52 anni, di 300 centri estetici sparsi su territorio italiano, per conto dell’azienda toscana Esthelogue, da sempre in prima linea nel settore dell’epilazione definitiva, ed emerge che il trattamento estetico più richiesto in questo periodo dell’anno sia il laser per l’epilazione (53% della clientela).
Di questi il 34% preferisce depilare la zona bikini,il 51% le gambe ed  il 42% le ascelle.

“Sia donne che uomini hanno oggi capito l’importanza di piacere e piacersi anche attraverso l’ausilio di piccoli ‘interventi’ che possono permettere di sentirsi bene senza stravolgere il proprio corpo. L’epilazione, in primis, testimonia la volontà da parte del cliente di migliorare il proprio aspetto, oltre a ridurre, se non eliminare, la seccatura dei peli superflui, in particolare attraverso l’uso dei laser di ultima generazione che stanno soppiantando vecchi metodi come la luce pulsata”, afferma Danilo Leggieri, Amministratore di Esthelogue S.r.l.

In netto aumento anche le richieste da parte del pubblico maschile, con una crescita del 25% rispetto allo scorso anno.

Certo la cellulite non smette di invogliarci ai ripari, tanto che i  trattamenti più richiesti riguardano il rimodellamento del corpo: il 46% delle donne che si rivolgono agli esperti lamenta questo inestetismo.

In particolare, la tecnica al momento più avanzata combina il massaggio con l’aspirazione, associato al miglioramento del microcircolo grazie all’utilizzo combinato di una luce laser e/o led..

Questo tipo di terapia massimizza l’effetto drenante e permette di ottenere un efficace e visibile rimodellamento del corpo e di riduzione della cellulite. In questo caso sono le donne a richiedere di intervenire, non chirurgicamente, sulle zone tipicamente soggette ai cellulite o a ritenzione idrica, inestetismi di cui soffre una percentuale molto elevata della clientela. Il 29% sul totale delle richieste, sempre secondo i dati raccolti dai centri Esthelogue, è mirata a ridurre le culotte de chevalle.

Infine, relativamente ai trattamenti per la cura del viso, il 15% delle pazienti si è avvicinata ai trattamenti di radiofrequenza in particolare per migliorarne il tono e come valida strategia preventiva per prevenire l’insorgenza delle rughe.

Solo il 7% dei clienti, invece, decide di recarsi in un centro estetico per affidarsi ai medici estetici che spesso collaborano con le estetiste per trattamenti di microchirurgia come filler e botox. Il dato non altissimo evidenzia ancora adesso una netta preferenza a effettuare questo tipo di interventi presso centri medici specializzati.

Un restante 3% di clienti, si rivolge all’estetista per testare i trattamenti laser contro le smagliature, inestetismo ancora molto difficile da combattere e, forse proprio per questo motivo, poco trattato.

Categorie: Benessere donna Tag: , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: