Tutte noi ci siamo chieste almeno una volta nella vita, perchè le donne giapponesi non hanno neanche un filo di cellulite e sono classificate come le più longeve, oltre a non portare i segni del tempo in maniera scarna come la nostra.

Inutile girarci intorno, non si tratta solamente di un fattore genetico ed appartenenza a continenti differenti, ma il cibo gioca il ruolo fondamentale per eccellenza. Le città europee tendono ad importare il cibo dagli Stati Uniti e tra american breakfast e fast food vari, siamo alle prese con innumerevoli grassi e calorie.

Non a caso le donne asiatiche sono tutte in forma e con una pelle particolarmente luminosa. I loro segreti in realtà non sono poi così nascosti e la cucina giapponese non è fatta solo di sushi e alghe in tutte le salse. Prediligono le verdure, la soia, il riso in versione bianca o con curry e spezie varie.

Noi italiani siamo abituati non solo ad eccedere con il condimento, ma anche ad aggiungere panna, fritture ed abbondare con i formaggi. Questi sono assolutamente banditi dalla dieta asiatica, non vengono utilizzati e non fanno parte della loro cultura, non sono neanche grandi carnivori.

Preferiscono uova e pollo, che fa parte delle carni bianche e magre. Tante zuppe e brodi vegetali che dimezzano con le porzioni, infatti i giapponesi possiedono posate e piatti più piccoli rispetto al resto del mondo. Inoltre non amano abbronzarsi e di conseguenza hanno una pelle sottoposta a meno stress ed appaiono più giovani nel tempo.

Nancy Malfa

Categorie: Benessere donna.

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: