Uno straordinario evento chiude la conferenza mondiale Science for Peace 2011: un concerto speciale dedicato alla pace!
Due grandi artiste: una israeliana, il cui nome di battesimo Achinoam in ebraico significa “Sorella di pace”, e l’altra, araba cristiana di padre palestinese, duettano in un universo musicale senza confini.
Un evento emozionante e gratuito, che la Fondazione Veronesi vuole offrire a tutti coloro che sostengono gli obiettivi di Science for Peace.

Informazioni Utili per partecipare al concerto:
Il concerto si terrà presso l’Aula Magna Università Bocconi – venerdì 19 novembre – ore 21.00
L’ingresso è gratuito con prenotazione obbligatoria all’indirizzo:
http://www.fondazioneveronesi.it/form_iscrizione_concerto.php
Ogni persona può prenotare 1 o 2 biglietti al massimo
I biglietti andranno ritirati presso la libreria EGEA ( via Bocconi 8 – Milano) in queste giornate:
sabato 13 novembre, dalle ore 12 alle 19
lunedì 15 novembre, dalle ore 12 alle 19,30
.

La fondazione nasce dal 2003 per volontà del suo Fondatore, Umberto Veronesi.
Tre sono gli obbiettivi principali:
1. Non vi è progresso senza ricerca; quindi la promozione della ricerca scientifica.
2. Diffondere la cultura scientifica in modo che i progressi della scienza siano accessibili e comprensibili a tutti, favorendo lo sviluppo di una consapevolezza personale ed una coscienza collettiva riguardo ai problemi e alle scelte connesse alla ricerca.
3. La formazione: preparare nuovi medici, nuovi scienziati, far crescere nei giovanissimi un vero e proprio “spirito scientifico”
SCIENCE FOR PEACE
Science for Peace è l’ultimo progetto nato su iniziativa del Professore Umberto Veronesi per proporre e attuare soluzioni scientifiche di pace.
Hanno risposto affermativamente all’appello del Prof. Umberto Veronesi 21 Premi Nobel, scienziati di tutto il mondo e numerose personalità della cultura internazionale.
Il progetto si prefigge di realizzare 2 grandi obiettivi:
1.La diffusione di una cultura di pace
2.La progressiva riduzione degli ordigni nucleari e delle spese militari a favore di maggiori investimenti in ricerca e sviluppo.

Categorie: Agenda Tag: .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: