Il ‘beauty contest‘ più famoso di tutti non punta più solo sulla bellezza delle sue concorrenti ed elimina la prova costume dalla gara.

Le aspiranti Miss non sfileranno più in costume da bagno davanti ai giudici, non devono essere le misure a determinare la donna più bella del pianeta; la fisicità è importante, certo, ma il concorso di Miss Mondo non cerca più una bambolina perfetta. La moderna regina di bellezza deve brillare anche per intelligenza e carisma, deve essere una testimonial di tutte le donne, una portavoce della realtà femminile, dunque i centimetri del lato B non hanno alcuna importanza.

La prova costume delle Miss era già stata bandita alle telecamere; già da qualche stagione le ragazze sfilavano in costume solo davanti ai giudici. Ma nel 2014 il concorso di bellezza più antico e famoso del mondo vuole mandare un segnale forte di modernità e rinnovamento, e decreta superato ed arcaico valutare un sedere, una pancia più o meno piatta o la misura del reggiseno.

“Non è solo una gara di bellezza – dichiara Chris Wilmer, direttore della competizione – è la bellezza finalizzata ad un obiettivo più ampio, non ha più senso sfilare in costume da bagno. In Miss Mondo cerchiamo un’ambasciatrice che sappia parlare alle donne, che possa aiutare la community. Riguarda più tutte le cose importanti che una donna può fare grazie al titolo di Miss Mondo, che la pura bellezza fisica.”

Insomma, non è certo un lato B abbondante o semplicemente perfetto a determinare Miss Mondo, non è più la perfezione fisica che conta, ma quello che esce dalla bocca di ogni giovane donna aspirante al titolo.

E a proposito di titolo, Miss Mondo 2014 è appena stata incoronata. E’ Rolene Strauss, una 22enne sudafricana studentessa di medicina con l’obiettivo di specializzarsi nei problemi di salute delle donne e fare la differenza anche in campo medico… altro che la pace nel mondo o la fine di tutte le guerre!

Categorie: Costume e società Tag: .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: