Frida Kahlo e Diego Rivera: aperta lo scorso 20 settembre, l’esposizione sarà visitabile fino al prossimo 8 febbraio 2015.
La mostra rimane una delle piu’ visitate nello scorso 2014.
Al primo posto la ragazza con l’orecchino di perla di Vermeer che ha registrato ben 350 ammiratori accorsi a scoprire lei e la  “dorata” seicentesca che si è portata dietro a Palazzo Fava di Bologna, dopo aver viaggiato per mezzo mondo prima di tornare a casa.

Al secondo posto, appunto, Frida Kahlo a Roma, ora esposta Genova con Rivera che ha registrato ben 332 mila persone diluite per più di 5 mesi.

Una coppia, due mondi diversi, due artisti universali: Diego Rivera aveva 42 anni quando nel 1929 sposò Frida Kahlo, di 20 anni più giovane.
I murales di Diego sono sugli edifici pubblici del Messico e narrano la storia del suo Paese e di un popolo che lotta per un futuro comune; i dipinti di Frida rappresentano per lo più la sua battaglia personale contro la malattia e il suo  senso di solitudine. Diego era celebre nel suo paese e nel suo tempo perché vi apparteneva totalmente.

Frida è oggi celebrità perché in lei trovano espressione sincera le vulnerabilità di ogni essere umano, di ogni tempo.

Frida Kahlo e Diego Rivera a Genova

La storia di Frida Kahlo e Diego Rivera non è soltanto l’unione di due artisti celebri del Novecento ma è la storia di un legame che ha ben presto raggiunto i contorni di una leggenda. Le gelosie e i tradimenti reciproci, il divorzio e i due matrimoni, ogni evento della loro vita ha reso la loro unione qualcosa di più di un semplice legame sentimentale.

E poi le battaglie politiche, la cerchia di artisti e intellettuali che erano soliti frequentare, da Picasso a Breton, il contatto con gli uomini più ricchi e influenti del pianeta, da Rockefeller a Trotzsky: la loro dimensione internazionale  li ha resi, agli occhi del mondo, come l’incarnazione dello spirito messicano.

Frida Kahlo e Diego Rivera a Genova

Il progetto di Palazzo Ducale non racconta soltanto l’evoluzione artistica di Frida e Diego, ma ci catapulta con una  lente d’ingrandimento direttamente nel loro microcosmo: accanto alla curatela della massima esperta internazionale, Helga Prignitz‐Poda, si avvale infatti della collaborazione della pronipote di Frida, Cristina Kahlo, e del nipote di Diego, Juan Coronel Rivera, per raccontare con un taglio più intimo e familiare i legami segreti che unirono i due artisti nel doppio legame arte‐vita.

In mostra gli autoritratti, le tele e i disegni in cui l’uno rappresenta l’altra, i ritratti di mecenati e amici: oltre 130 le opere dei due artisti insieme per la prima volta in Italia. E poi una grande selezione fotografica, con oltre 80 scatti realizzati da importanti fotografi, come Nickolas Muray, Manuel e Lola Alvarez Bravo, Florence Arquin e Leo Matiz e poi ancora, una serie di filmati d’epoca che ricostruisce l’intimità della coppia e la presenta, viva e carica di fascino, nella loro quotidianità.

La mostra ripercorre il destino opposto della celebre coppia, dall’esordio fino alla maturità trascorsa insieme, mettendo a confronto le reciproche influenze e la maniera in cui l’uno tendeva a raffigurare l’altra.

Frida Kahlo e Diego Rivera
SEDE GENOVA PALAZZO DUCALE
Piazza Giacomo Matteotti, 9 ‐ Genova
PERIODO 20 settembre 2014 – 8 febbraio 2015
A CURA DI Helga Prignitz‐Poda
Christina Kahlo
Juan Coronel Rivera

Intero € 13,00 ‐ Ridotto € 11
Bambini fino a 6 anni € 0 ‐ Bambini dai 6 ai 10 anni € 5
Studenti fino a 26 anni il giovedì, dalle 19 alle 22.30 ‐ € 5

Categorie: Arte Tag: , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: