Con il nostro partner parliamo di tutto….ma non di denaro o spese personali.
E’ quanto è emerso da uno studio condotto da ING secondo il quale gli italiani sarebbero più propensi a nascondere al proprio compagno/a acquisti e guadagni.

Secondo l’indagine condotta un europeo su cinque ammette di aver comprato qualcosa nel corso dell’ultimo anno tacendolo al coniuge.
Addirittura, nelle coppie di lunga durata, il 17% degli intervistati avrebbe ammesso di nascondere l’esistenza di un conto bancario o di risparmio.

In una società dove tutti sappiamo tutto di tutti, dove i social mostrano al mondo le nostre emozioni, paure, sentimenti, sarebbero dunque i soldi l’ultima roccaforte di privacy assoluta?

Dal sondaggio condotto su un campione di 13 mila persone, in tutti i Paesi Europei, il dato che emerge stupisce, confermando che se il 31% non rinuncia a tenersi qualche piccolo segreto sullo stato delle finanze ben il 34% degli italiani elude l’informazione con il proprio compagno.

I più trasparenti? Gli olandesi (13% ) e all’ultimo posto troviamo i francesi ( 42%)
Si mente meno sopra i 55 anni, quando il partner è più informato sullo stato delle finanze domestiche.

Ad accomunare tutti, però, negli 11 paesi presi in analisi, è la correlazione tra debiti e bugie sulle spese effettuate: ad essere più propensi ad “imboscare” una spesa elevata sono coloro che devono ancora rimborsare un credito, mutuo escluso.

Ma le bugie hanno le gambe corte….difficilmente alla lunga gli acquisti fatti riescono a rimanere nel limbo e a restare nascosti…prima o poi il castello di carta…crolla.

Il dato che non ci si aspetterebbe? Gli europei hanno grosse difficoltà a chiedere aiuto/prestiti in famiglia, preferiscono “farcela da soli” ed affidarsi a finanziamenti bancari.

Categorie: Curiosità.

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: