Il Festival della Moda Russa, promosso da Società Italia, torna per la quarta volta nella capitale del fashion system internazionale. Un’edizione ancora più prestigiosa e d’impatto. A cominciare dai quindici designer che, più numerosi rispetto allo scorso anno,  sfileranno in passerella.
Julia Aysina, Saltanat Baymukhamedova  con il marchio “Salta”, Ilja Bulichyev con il marchio “Bulichyev Jeans”, Sayat Dosybaev con il marchio “Les Autres”, Igor Gulyaev con il marchio “Igor Gulyaev Fur Collection”, Aigul’  Kassymova, Aida Kaumenova, Asia Kogel e Nadia Orlava con il marchio “Kogel Fashion House”, Katia Kokoreva con il marchio “Kokotish”, Indra Salcevica con il marchio “Salt”, Tatiana Sudaryanto con il marchio “Sudaryanto”, Svetlana Tegin con il marchio "Tegin", Alise Trautmane con il marchio “Narciss”, Iya Yots, Oxana Zubitskaja con il marchio “Be Baby”.
Una selezione dei maggiori talenti, provenienti dalla Russia, Lettonia, Ucraina e Kazakistan. Obiettivo è offrire una visione sempre più completa e aggiornata della moda contemporanea nei vasti mercati dell’ex Unione Sovietica.
Scenario dell’iniziativa la showroom di Società Italia in via Cerva al 30, a pochi minuti dal quadrilatero della moda. Uno spazio completamente rinnovato e raddoppiato nella superficie, che è ora di 700 mq e che verrà inaugurato proprio in occasione del Festival.

Altra importante novità del 2010, il prestigioso Consiglio di Riconoscimento, composto da alcuni fra i maggiori protagonisti del settore moda italiano, tra cui il Cavalier Mario Boselli, Presidente della Camera Nazionale della Moda Italiana, il designer Elio Fiorucci, Michela Gattermayer, direttore della testata Velvet, Simonetta Ravizza, Giulio Di Sabato presidente di Assomoda e Antonio Franceschini responsabile nazionale di CNA Federmoda. Il Consiglio riconoscerà a 3 dei quindici stilisti partecipanti i premi “promessa internazionale”, “design originale” e “qualità sartoriale” e rilascerà a tutti un Attestato di Partecipazione. 
L’evento conta quest’anno per la prima volta sul patrocinio del Comune di Milano. Altri importanti enti patrocinatori, già presenti nelle scorse edizioni, il Consolato Generale d’Italia a San Pietroburgo,  Ente Moda Italia, la Camera di Commercio Italo Russa e la Camera di Commercio della Regione di Leningrado.
Ancora più ricca anche la rosa dei main partner, con  la nuova partecipazione di Manifattura Italiana, della Camera della Moda Ucraina e di Viareggio EuropaCinema che affiancano il Ministero dello Sviluppo Economico e  ICE – Istituto nazionale per il Commercio Estero e CNA Federmoda,

Alla sua quarta edizione il Festival  rafforza la propria funzione di trampolino di lancio dei designer verso il mercato italiano ed europeo, grazie a nuove opportunità di contatto con distributori, showroom e media. Dall’altro lato, l’evento offre alle aziende produttrici del made in Italy la possibilità di avviare interessati sinergie e relazioni con i migliori fashion designer russi. Uno scambio reciproco su cui è focalizzato il workshop in programma nella seconda giornata del Festival, con il titolo “ITALIA ed EX UNIONE SOVIETICA: La moda come ponte fra le due culture. Con Società Italia nuove frontiere di collaborazione e sinergie”.
Per creare ulteriori occasioni di scambio e approfondimento, alla vigilia del Festival,  il 24 novembre è prevista una visita dei designer al consorzio di Ferrara Modality –  rete di imprese contoterziste del settore abbigliamento.
Nell’ottica di promuovere anche i talenti emergenti Società Italia, in qualità di partner della  16a edizione del concorso internazionale dei giovani designer "Admiraltejskaya Igla”, ha consegnato un premio per la categoria prêt-à-porter diffusion.  Il premio, conferito durante la serata di gala a San Pietroburgo,  prevede il soggiorno a Milano e la partecipazione al Festival della Moda Russa 2011.

Con l’attuale edizione del Festival della Moda Russa Tatiana Souchtcheva e Roberto Chinello, titolari di Società Italia, confermano ancora una volta il loro impegno nell’incentivare le relazioni fra Italia e mercati dell’ex-Unione Sovietica, sia dal punto di vista commerciale ed economico che culturale.  Un ruolo che Società Italia svolge sulla base della lunga esperienza consolidata attraverso la promozione e distribuzione, a partire dal 1993, dei marchi più affermati della moda internazionale nei mercati ex-Urss. 

Collaborano al Festival della Moda Russa 2010 Kabi Srl, Grafiche Callegaro srl, Viva Italia!, Capelli & Company, Eristoff, Vini Spumanti Martini, Piera Martellozzo, Athena srl, Signoretto Lampadari.

Categorie: Agenda Tag: .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: