DSQUARED² compie una virata stilistica rileggendo i canoni del classico e vestendo il nuovo uomo formale: i codici sartoriali rimangono un imperativo nella costruzione dei completi, nei tagli, nelle proporzioni e nelle finiture, ma vengono adattati alle esigenze di moderni businessman e professionisti cosmopoliti che non possono rinunciare ad un’immagine “very stylish”. Ne nasce una capsule collection composta da 9 modelli, 7 Classic e 2 Evening, e da 93 pezzi in totale che comprendono capispalla, camiceria, maglieria e accessori.
Per DSQUARED² la reinterpretazione del classico diventa “Snappy Deluxe”: il completo è ripensato per far diventare l’uomo di tutti i giorni icona di eleganza e, ça va sans dire, di stile. “E’ un regalo per l’uomo che deve o vuole vestire formale” spiegano Dean e Dan Caten. “Camminando per le vie delle città abbiamo notato un classico “datato” che a volte sfocia nel cattivo gusto e rende banale, per non dire esteticamente brutto, il look dell’uomo d’affari”.
La matrice è ovviamente classica, ma DSQUARED² la sviluppa con registri decisamente ironici, caratteristici del marchio; una serie di divertenti messaggi degli stilisti fungono da cimose “parlate” e si ritrovano posizionati lungo la gamba o nel giro vita dei pantaloni: “Dean e Dan Thank You For Your Elegance, We Are Behind You In Every Day” oppure “Keepin’ It Chic!”. Per DSQUARED² i confini tra il casual e il classico si fanno sempre più labili grazie all’ironia che funge da fil rouge e permea l’intelligente mix tra sartorialità e modernità di ogni singolo capo. Il formale DSQUARED² è arricchito da un sapiente e calibrato tocco di eccentricità, se non addirittura stravaganza estetica, visibile soprattutto nei dettagli, negli accostamenti di colore e negli accessori a completamento del look.
Estetica metropolitana e cosmopolita, il classico DSQUARED² è dedicato ad alcuni dei luoghi più interessanti e alla moda al mondo: Milano, Londra, Parigi, New York, Toronto, Beverly Hills e Hollywood. Ogni look è ispirato ad una città e sviluppa una vestibilità diversa con silhouette asciutte o comode a seconda del gusto personale, oltre ad un’accurata ricerca e applicazione di materiali; preziose sono infatti le declinazioni
di tessuti come il Principe di Galles, lane pettinate dal gusto retrò, maxi quadrati “ton sur ton” e occhio di pernice. Ma anche “back to the pinstripe suit”, il gessato che per DSQUARED² non deve mai sembrare “ingessato”: anche con la declinazione classica per antonomasia, simbolo del potere e della finanza, il formale DSQUARED² miscela sapientemente serietà ed ironia.
I colori grigio e nero giocano con tonalità più minerali dalle sfumature fumé, come l’ardesia e antracite.
Per DSQUARED² la sera si trasforma in una notte da Oscar grazie ai modelli Hollywood e Beverly Hills, eleganti smoking in materiali leggeri abbinati come lana/seta o cotone/seta. Il blazer è rigorosamente ad un bottone, con revers di raso in tinta e fodera di elegante Oxford bianco, mentre il pantalone asciutto scivola con nonchalance sulla gamba ed è arricchito da una banda laterale di raso.
Il divertimento nel formale per DSQUARED² passa anche attraverso la reinterpretazione del pezzo simbolo, la cravatta che, a seconda delle occasioni, diventa bicolore in tricot di seta beige e bordeaux, arma turata in tinta unita o lavorata a piquet con ricamo piazzato sotto il nodo. Colori e tramature danno un guizzo di vivacità per rendere il look energico e personalizzato: tinte in filo dai colori castoro, cacao, mogano, ametista, carminio, verde oliva, fino al micro pois, al pied-de-poule finestrato e alle armature anni ’70.
Piccoli accessori che non sono dettagli ma espressione di stile: l’immancabile portadocumenti in pelle  di struzzo o cocco stampata, il portabiglietti aerei, il portacarte di credito e il portafoglio. Ma anche gemelli da polso, fermacravatte e guanti in nappa con placca dorata a logo DSQUARED². Ovviamente, e indispensabili, pochette da taschino abbinate alle cravatte.

Categorie: Abbigliamento Uomo Tag: .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: