Quando si parla di depilazione, oltre al salone di bellezza o alla nostra estetista di fiducia, ogni tanto ci diverte sperimentare nuove soluzioni, sempre con la speranza di trovare il prodotto (o il sistema) magico che duri più a lungo possibile… del resto, anche soddisfare la curiosità è un modo per coccolarci.

Le tecniche orientali in fatto di depilazioni stanno spopolando, si passa dalla super gettonata depilazione con il filo a quella con la cera orientale, alcune ritengono facciano prodigi …e alcune invece arricciano il naso.

Oggi vogliamo parlarvi di una nuova frontiere “casalinga” ovvero come depilarsi con lo zucchero.
Se dopo aver sperimentato ceretta, crema depilatoria e rasoio, ancora non siete soddisfatte potete fare un tentativo.

La soluzione è naturale al 100% ed è anche estremamente economica, cosa che in tempo di crisi non guasta!

Come funziona ?
Semplice, basta preparare una pasta, facendo bollire lo zucchero in mezzo bicchiere d’acqua.
Con il calore il composto inizierà a scaldarsi e a diventare caramelloso.

A questo punto, quando il colore sarà ambrato, dovete aggiungere qualche goccia di limone e almeno due cucchiai di miele, poi spegnete il fuoco.

Non smettete mai di mescolare, anzi, continuate fino a quando il composto non sarà raffreddato.
A questo punto, armatevi di pazienza e lavoratelo con le mani, fino ad ottenere una consistenza densa a forma di pallina.

La prima parte è fatta, avete creato la pallina depilatoria allo zucchero!

Ora non dovete fare altro che far scorrere delicatamente la pallina nel senso opposto alla crescita e strappare a favore del pelo.

Fa male? Chi lo ha provato ammette che un tantino fastidioso lo è, ma pare che il risultato valga ampiamente la sofferenza, per settimane le gambe rimangono lisce e vellutate.

E poi non dimentichiamo che in tempo di crisi, trovare una soluzione economica che dia buoni risultati è assolutamente da tenere in considerazione.

Non resta che provarci, e magari fateci sapere come vi siete trovate!

Categorie: Bellezza Tag: .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: