Arriva dal Giappone una delle ultime tendenze in materia di manicure. Si tratta della cosiddetta “negative space“, che si caratterizza per un affascinante gioco di contrasti.

In pratica, per ottenere l’effetto desiderato si tracciano dei disegni geometrici (dai triangoli alle righe) facendo ricorso a tonalità forti. È possibile, comunque, utilizzare anche versioni metalliche e glitterate. La parte dell’unghia che non è interessata da tali disegni rimane al naturale, oppure è possibile coprirla impiegando un top coat trasparente.

Si tratta di una manicure sicuramente originale ma molto semplice da realizzare, e sta già riscuotendo un grande successo tra le celebrità, come conferma la sua presenza su numerose passerelle destinate all’Alta Moda.

Ovviamente, per ottenere i migliori risultati è necessario bilanciare in modo sapiente i “blocchi” di colore con le parti di unghia non dipinte. In questo modo le mani avranno un aspetto assolutamente curato; in particolare, la negative space assicura un alto grado di personalizzazione, sia per quanto riguarda le linee e le forme che in merito agli smalti da utilizzare.

Ad esempio, chi ama i look minimal chic ed essenziali può scegliere il binomio del bianco e nero. Ma è anche possibile ottenere un effetto molto elegante impiegando i colori pastello, molto in voga nei mesi primaverili, come il verde acquamarina.

In alternativa si può optare per una versione del negative space che si avvicina al cosiddetto “Reverse French”, con il colore limitato alla “lunetta” e il resto dell’unghia lasciato al naturale.

Per chi ama il fai da te per le proprie mani e desidera prevenire la comparsa di antiestetiche scheggiature delle unghie un consiglio è quello di usare sempre una base coat prima di applicare il colore.

Categorie: Bellezza Tag: , , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: