Da qualche giorno sul web impazza un’importante notizia relativa all’ex direttore artistico di Louis Vuitton. Marc Jacobs, ha lasciato le redini dell’azienda francese ormai nel 2013, subito dopo l’ultima sfilata.

La decisione dell’abbandono è nata dall’esigenza di occuparsi personalmente a 360° delle proprie collezioni d’abbigliamento. La prima linea Marc Jacobs, seguita dalla seconda e più abbordabile economicamente, Marc by Marc Jacobs. Quest’ultima secondo le indiscrezioni delle ultime ore, sarebbe arrivata al capolinea.

L’idea dello stilista è quella di incorporare le aziende e creare un prodotto unico sulla quale potersi concentrare, mentre il destino della direzione è ancora da decidere. Katie Hillier e Luella Bartley, si sono infatti occupate della seconda linea, rappresentando negli anni lo street style eccentrico e particolare del marchio.

Entrambe potrebbero unirsi al team della maison, che risulterebbe sicuramente più compatto. Unire la forza di entrambi i prodotti sarebbe lo scopo principale dello stilista americano, in vista della quotazione in borsa, per ottobre 2015.

“In un certo senso, stiamo partendo dall’inizio. Crediamo che nella moda possano esistere un sacco di prezzi diversi. Ci sono infradito a 30 dollari, T-shirt a buon prezzo; In abiti diversi c’è comunque l’onestà di chi li produce. Marc by Marc Jacobs non doveva essere una seconda linea o una versione low cost. Sono seduto qui con indosso una felpa con cappuccio 2000 $ in cashmere e seta che abbiamo fatto per 15 anni, pantaloni Adidas e una camicia di cotone di American Apparel, e ho un cappotto di pelliccia di Prada al piano di sopra. Mi piace avere un mix di cose, con alti e bassi, costose o economiche” afferma Marc Jacobs.

Nancy Malfa

Photo credit: voanews.com

Categorie: Curiosità Tag: , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: