Il prossimo marchio del lusso ad essere oggetto di transazione, potrebbe essere Lanvin. La casa di moda fondata nel lontano 1885 da Jeanne Lanvin, dopo quattordici anni trascorsi sotto l’egida di Shan-Lan Wang, la magnate di Taiwan che l’aveva acquisita nel 2001 da L’Oréal, sarebbe infatti sul punto di poter essere ceduta.

I pretendenti sarebbero più di uno, tra i quali un’importante famiglia di investitori asiatici fermamente intenzionati ad acquistare Lanvin, rilanciata alla grande dall’imprenditrice taiwanese con la sua società Harmonie.

In questi quattordici anni, infatti, Shan-Lan Wang è riuscita a risollevare le sorti della gloriosa maison transalpina, dopo le difficoltà mostrate nel corso degli ultimi anni del trascorso millennio. Una rinascita derivante in particolare da una serie di mosse estremamente produttive, a partire da quella riguardante la nomina di Alber Elbaz alla guida creativa del brand.

I rumors in questione sono stati rilanciati con grande forza da Wwd, che ha anche provveduto a fornire altri nomi, tra i quali spiccano quelli di Lvmh, il gigante del lusso che già detiene marchi come Fendi, Louis Vuitton, Bulgari e Givenchy, e Keringe Mayhoola for investments, il fondo che aveva già provato sette anni fa a rilevare il 40% della casa di moda parigina, senza però riuscire nell’intento.

Mentre si susseguono le indiscrezioni, provenienti soprattutto da Oltreoceano, dall’interno di Lanvin si ammette l’interesse di alcuni grandi gruppi per il marchio, affermando però allo stesso tempo che la signora Wang non avrebbe alcuna intenzione di passare la mano.

Categorie: Trade News Tag: .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: