La primavera è arrivata, ma non dobbiamo abbassare la guardia, perché i malanni di stagione, anche questa, sono sempre alle porte. Dunque ecco qualche piccolo consiglio per rafforzare il nostro fisico.
Chi teme di ammalarsi di influenza infatti, non dovrebbe chiudersi in casa con i termosifoni al massimo, bensì aprire le finestre. Sì, avete capito bene.

Aprire spesso le finestre e cambiare aria di casa o dell’ufficio, aiuta a ridurre il rischio di essere contagiati e ammalarsi.
Lo rivela uno studio condotto dagli esperti del Virginia Tech di Blacksburg, negli Stati Uniti, e pubblicato sulla rivista di ricerca medica Jornal of the Royal Society Interface. Gli scienziati hanno esaminato la quantità di microbi presenti nell’aria contenuta in diversi ambienti, tra i quali un’aula scolastica, la cabina di un aereo e la sala di attesa di un ambulatorio medico. Hanno quindi scoperto che in tutti questi luoghi i microbi erano ovunque, nell’aria, sospesi all’interno di goccioline di saliva diffuse dai malati con tosse e con gli starnuti. Così succede ovunque, negli uffici e nelle case. Evitare il problema, però, non è difficile: basta aprire una finestra e cambiare l’aria per cinque minuti. In questo modo, la quantità di virus presente nell’ambiente diminuisce drasticamente e le probabilità di essere contagiati si riducono molto, arrivando quasi a zero.

Ma se l’influenza ci colpisce, è importante assecondare il processo di guarigione. Ecco come:
stando a riposo e al caldo;
assumendo molti liquidi (spremute, centrifugati, succhi di frutta o di verdura, tisane calde) che favoriscono l’idratazione dei tessuti, abbassano l’infiammazione e facilitano l’eliminazione del muco;
evitando latticini ( contengono proteine non compatibili con la nostra struttura genetica), zuccheri raffinati e farine bianche perché hanno un’azione antinfiammatoria e generano la produzione di muco;
assumendo integratori alimentari e fitoderivati, per contenere l’infezione e stimolare il corpo alla guarigione;
consumando frutta e verdura fresche e di stagione perché contengono molte vitamine e sali minerali, utili all’organismo per contrastare i patogeni esterni e per rinvigorirsi.
Di Raffaella Ponzo

Categorie: Benessere donna Tag: , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: