In via Tortona, presso il Design Center Ex-Ansaldo, arriva il “divano vegetale” un progetto appena inaugurato dalla Città di Lugano per la valorizzazione del verde in città e nei suoi dintorni.
Oltre sette metri di lunghezza per questa sorprendente realizzazione interamente ricoperta da 60 metri di sedum.

In ogni casa, il divano è un grande protagonista: non solo un elemento di design di fondamentale importanza ma certamente uno dei pezzi d’arredo più amati e utilizzati in assoluto.

Il divano è stato realizzato interamente con materiale povero e riciclabile: la struttura portante è costituita da casse metalliche in rete elettrosaldata (normalmente impiegata, ricolma di sassi, per contenere le scarpate), mentre il rivestimento vegetale è fissato su un cuscinetto geotessile.

Ricoperto da 60 metri di sedum, una pianta succulenta solitamente usata per ingentilire i tetti piatti, le sue dimensioni sono sorprendenti: 7.2 metri di lunghezza e 2.4 di profondità, per ben 2 metri di altezza.

Il divano di sedum è un progetto che risponde a tutti i criteri dei progetti approvati nell’ambito di “Lugano al verde”, un intento che permette di rendere la città più bella e accogliente anche per i turisti, perché non c’è meta più interessante di una città amata da chi la abita.

In virtù del suo legame con la natura, con il paesaggio e con la città, il progetto è stato chiamato “Lugano al verde”: un nome che fa l’occhiolino alla congiuntura economica attuale, ma che ha allo stesso tempo l’ambizione di dimostrare come, anche nei momenti di crisi, si possano creare opportunità e proporre nuovi progetti che portino una ventata di aria fresca e di buonumore in città.

Categorie: Design Tag: .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: