Sono quasi 1100 i metri quadri della boutique di Giorgio Armani in via Monte Napoleone al numero 2, che ha riaperto i battenti dopo un attento e minuzioso restyling.

Situtata in uno dei più antichi palazzi milanesi, palazzo Taverna, dove abitò il poeta milanese Carlo Porta, la boutique ha ricevuto un restyling progettato da Giorgio Armani e dal suo team di architetti che ha voluto riportare in evidenza la geometria originale del palazzo, non solo all’interno ma anche all’esterno, attraverso la riapertura delle finestre nei piani alti e delle vetrine al pianoterra.Boutique Giorgio Armani via Monte Napoleone 2 internoIl negozio si articola su tre piani, con una superficie di vendita di 1082 mq. Il piano terra è interamente dedicato all’abbigliamento femminile e il primo all’abbigliamento maschile. A ogni piano le collezioni di accessori sono presentate in un’area appositamente dedicata, così come le fragranze. Al secondo piano infine, oltre allo spazio riservato al servizio Made to Measure, che combina l’essenza stilistica di Giorgio Armani all’unicità dell’abito realizzato a mano, sono presentati i capi più eleganti delle collezioni prêt-à-porter Giorgio Armani e, a breve, sarà disponibile anche la nuova collezione donna New Normal. I tre piani sono collegati tra loro, oltre che dall’ascensore, da una nuova scala ellittica, dal design di grande impatto, in metallo con finitura platino e gradini in onice extrawhite.

Il concept interno della boutique Giorgio Armani è totalmente inedito. Riprendendo l’originaria architettura del palazzo, ogni piano vede una successione di stanze collegate tra loro da eleganti portali con finiture platino. Tutti gli ambienti sono stati personalizzati: la pavimentazione, diversa in ciascuna stanza, è stata realizzata con marmi preziosi e onici pregiati, ai quali sono abbinati sia i pannelli di seta stampata che ricoprono le pareti e riprendono i cromatismi – in prevalenza blu petrolio, argento, verde scuro e avorio – dei pavimenti, sia i grandi tendaggi alle finestre.

Nuovi anche gli arredi e gli espositori, realizzati in metallo con finitura platino, leggeri e dalla forma curva con angoli stondati. Le sedute, disegnate appositamente per la boutique, le lampade Haydes e Hack e i tappeti appartengono all’ultima collezione Armani/Casa.

“La riapertura della boutique di Milano avviene in un periodo molto importante per me, nel quale celebrerò i quarant’anni della mia azienda, in concomitanza con Expo 2015. L’operazione ha dunque un forte significato simbolico ed estetico. Riassume i valori duraturi del mio lavoro e li proietta nel futuro. Ho voluto creare una boutique dall’atmosfera elegante che accoglie il cliente e lo guida nei diversi ambienti. Il succedersi dei colori nelle differenti stanze, la distribuzione attenta dei prodotti, la sorpresa creata dalla scala interna danno vita a un’esperienza di tipicamente Armani: intensa ma naturale”.

Photo credit: Matteo Piazza

Categorie: Trade News Tag: .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: