Applausi ed echi per il live di Enrico Ruggeri sabato sera al Salone delle feste del Casinò di Campione d’Italia. Il cantautore milanese si è esibito in una performance da grande mattatore sul palco iniziando il concerto con una delle canzoni che l’ha visto balzare nelle cronache italiane degli ultimi giorni: Sono io quello per strada. Una canzone per essere vicino ai propri fan, per trasmettere quelle emozioni che da sempre hanno permesso il grande successo di Ruggeri. Enrico Ruggeri sabato sera al Salone delle feste del Casinò di Campione d’Italia

Lui che non nasconde quanto “Il futuro è un’ipotesi” ha ripercorso il suo cammino discografico saltando dai nuovi pezzi a quelli più ascoltati come “Polvere” e “Peter Pan”.

In rigoroso dress code da man in black, Ruggeri è apparso in perfetta forma con una grande verve che lo vedrà in giro per l’Italia.

A poche settimane dal lancio del suo ultimo lavoro musicale, Ruggeri sale sul palco di Campione d’Italia proponendo alcuni brani che l’hanno reso grande nel panorama internazionale, pezzi che anche altri grandi artisti hanno cantato. Un esempio, il “Mare d’inverno” interpretato negli anni ’80, cantato anche da Loredana Bertè. Una canzone che continua ad emozionare tanto d’aver fatto cantare la sala con una hola generale, così pure “Quello che le donne non dicono”, una versione maschile che ha fatto sognare.

Grande interpretazione de i “Tre Signori”, il brano dedicato a Giorgio Gaber, Giorgio Faletti ed Enzo Iannacci che, per dirla alla Ruggeri, sono state tre intelligenze superiori che lui ama immaginare ora a giocare con le parole in Paradiso, in quell’Eden che non deve essere vissuto come un premio, ma dove tutto quanto di negativo della vita è stato rimosso.

Ma Enrico Ruggeri è riuscito anche a far cantare la platea con “Poco più di niente”, si fa per dire perché le emozioni trasmesse non sono state un “Mistero”, ma “Un pezzo di vita”, la vita che l’ha fatto grande.

Enrico Ruggeri dopo un’ora e trenta minuti di successi si conferma un fuoriclasse della musica italiana.

Categorie: Costume e società Tag: .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: