Il 2015 segna un più per Burberry: il colosso inglese ha riportato i risultati in crescita e ha deciso di aumentare il dividendo degli azionisti, sui ricavi futuri pesa la sterlina forte e il calo delle vendite a Hong Kong.

Le borse di Burberry
Per Burberry un bilancio più che positivo con un  utile netto di 336,3 milioni di sterline, in rialzo rispetto ai 322, 5 milioni  dell’anno prima.
I ricavi sono saliti dell’11% a 2,52 miliardi di sterline. Alla luce di questa performance il gruppo ha deciso di aumentare il dividendo del 10% a 35,2 pence.

I profitti retail/wholesail dovrebbero essere di circa 10 milioni di sterline al di sopra di quelli dell’esercizio appena terminato: questo significa un calo di 40 milioni di sterline dall’ultima guidance dovuto al movimento dei cambi.
Nonostante questo Burberry rivede al ribasso le previsioni di crescita per l’esercizio 2015/2016, a causa dell’apprezzamento della sterlina.

“Burberry  ha registrato a inizio anno una crescente incertezza in alcuni mercati e subìto un significativo impatto dai tassi di cambio”,  ha dichiarato il CEO e direttore creativo Christopher Bailey. Sui conti ha pesato anche un calo delle vendite a Hong Kong.

I timori che la sterlina forte possa intaccare i risultati dell’anno si sono fatti sentire anche in borsa. In mattinata il titolo alla Borsa di Londra era in calo di circa il 4,8 per cento.

Categorie: Trade News.

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: