L’estate si avvicina e molti di noi si troveranno, volenti o nolenti, a trascorrere intere giornate sotto il sole, magari in riva al mare. Il sole, si sa, va “usato” con moderazione, perchè se è vero che aiuta a produrre vitamina D (molto importante soprattutto per le donne), è anche vero che abusarne può causare problemi alla pelle.

Come fare? Ecco cosa abbiamo scoperto per voi!

Esfoliare la pelle
Prima di prendere il sole è necessario rigenerare tutte le cellule morte della nostra pelle. Per raggiungere questo obiettivo è sufficiente utilizzare uno scrub su tutto il corpo, il top sarebbe usarne uno a base di sali del mar morto, ricco di sali minerali e terapeutico per la pelle. In alternativa a quelli “da banco”, è possibile anche fare uno scrub in casa, in modo veloce, economico e naturale.

Assumerere antiossidanti
Gli antiossidanti prevengono l’invecchiamento della pelle, sono presenti in natura principalmente nella frutta rossa e negli agrumi. Fragole, ciliegie e lamponi, così come arance e limoni, sono un ottimo sistema per contrastare l’invecchiamento della pelle. In aggiunta alla frutta ci si può “antiossidare” anche con la verdura a foglia verde.
L’alimento per eccellenza tuttavia sono i mirtilli, buoni da mangiare ed ottimi alleati anti-age, van bene a colazione, a pranzo, a merenda… insomma, sempre!
Oltre a frutta e verdura è comunque possibile aiutarsi anche con dei prodotti cosmetici, esistono infatti numerose creme di bellezza che possono integrare il lavoro della natura.

Prendere il sole con moderazione
Il primo giorno che si prende il sole è buona norma non rimanere esposti troppo tempo. Come per tutte le cose, anche la pelle ha un suo “metabolismo”, e per ottenere un buon risultato estetico senza rischiare di scottarsi, è consigliabile aumentare i tempi di esposizione gradualmente, giorno per giorno.
In questo modo daremo al nostro corpo il tempo di adeguarsi ed autoproteggersi man mano, l’alternativa sarebbe quella di scottarci e rovinare la pelle.

Mangiamo cibi che contengono carotenoidi
Un impegno da prendersi prima di andare in spiaggia è quello di assumere alimenti che contengano beta-carotene per aumentare la produzione di melanina, l’artefice della nostra abbronzatura.
Gli alimenti che svolgono questa funzione sono principalmente le carote, ma anche peperoni, spinaci, bietole, prezzemolo, zucca e melone!

Integratori per la pelle (per i più pigri)
Sul mercato esistono molti integratori in pillole o capsule per preparare la pelle al sole. Questi prodotti di solito contengono vitamine e antiossidanti adatti a preparare la pelle ad un’abbronzatura uniforme e duratura. E’ bene dire tuttavia che gli stessi benefici li potreste avere assumento gli alimenti in modo del tutto naturale.

Succo d’agrumi e carote
Concludiamo la serie di suggerimenti con un “classico”, il succo di arance, carote e limoni (il classico ACE dei bar). Il mix di agrumi e carote è un potentissimo apripista per preparare al meglio la nostra pelle nei mesi che precedono l’estate (ed anche durante l’estate stessa).
Prendete delle arance, spremetele, aggiungete delle carote tritate, qualche cuchiaino di succo di limone (a vostra scelta) e mettete tutto in un frullatore.
Frullate finchè non diventa completamente liquido e servite con un paio di cubetti di ghiaccio, il corpo, e la vostra pelle, vi ringrazieranno.

Categorie: Bellezza Tag: , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: