Quando arriva il caldo, oltre fare il cambio di stagione nel nostro armadio, dobbiamo pensare anche al frigorifero.
Infatti la spesa grossa e più calorica che facevamo in inverno, con i carrelli colmi di ogni tipo di provvista, non è più adeguata in estate.

Quando il caldo inizia a farsi sentire, anche la spesa cambia e la parola d’ordine diventa “freschezza”.
Infatti se fa caldo, è meglio abbondare con il consumo di cibi rinfrescanti come frutta, verdura, yogurt, formaggi freschi e gelati.

Andiamo anche al mercato, la mattina presto con la temperatura più mite e divertiamoci a girare tra le bancarelle colorate di ogni tipo di frutta e verdura.

Ma quali sono gli alimenti da comprare? Eccoli nel dettaglio:

BANANE
Buone e piene di potassio, sono perfette per fare il gelato in casa. Infatti, nelle situazioni di “emergenza refrigerio”, basterà porre una banana nel freezer per un paio di ore, poi frullarla insieme a un po’ di latte (anche vegetale) per ottenere un fantastico gelato low cost e adatto a tutta la famiglia.

OKRA
Poco conosciuta ma particolarmente salutare è l’okra, un ortaggio di origine africana coltivato in Sicilia, che contiene molte fibre e proteine, vitamina K, C e B6. L’ortaggio può essere gustato fritto, oppure può essere utilizzato per preparare delle focaccine di mais, o semplicemente usato crudo per arricchire con un tocco esotico l’insalata.

RISO, FARRO, QUINOA
Il riso per una bella insalata non deve mai mancare, ma per variare la dieta, nel carrello della spesa possono fare il loro ingresso anche cereali alternativi, come per esempio: bulgur, quinoa, amaranto e farro, che ben si prestano alla preparazione di menu freschi e pronti da portare al mare, in piscina o al parco per un allegro picnic sull’erba.

POMODORI
I pomodori d’estate non possono proprio mancare, prima di tutto perché la bella stagione è proprio il momento giusto per gustare la loro polpa saporita e poi perché bastano pochi pomodori e un po’ di pane secco e bagnato per creare un piatto goloso e perfetto per le serate estive: la panzanella. O, ancora, la tradizionale caprese o le paste fredde pomodoro e basilico.

MAIS
Ricco di vitamine B e C, di fosforo e di acido ferulico (un antiossidante), protegge l’organismo dal pericolo di ictus, cardiopatie e diabete mellito di tipo 2. Può essere utilizzato per insaporire l’insalata di pasta o di riso, oppure per accompagnare un secondo di carne o di pesce.

CILIEGIE
A fine pasto o a merenda: ogni momento della giornata è adatto per gustare le ciliegie che oltre ad essere saporite sono ricche di beta carotene, vitamina A, vitamina C, flavonoidi, manganesio e potassio. Consumarle aiuta a proteggere il cuore, la vista, l’apparato respiratorio, le ossa e la pelle. Le ciliegie possono essere mangiate da sole, nella macedonia o sotto forma di marmellata, oppure come ripieno per biscotti, torte e crostate.

Di Raffaella Ponzo

Categorie: Costume e società Tag: .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: