I CFDA ci regalano ogni anno dei momenti memorabili, quasi unici. L’anno scorso fu Rihanna a stupire tutti con il suo abito Adam Selman fatto di Swarovski mentre quest’anno è la modella tedesca Anna Ewers a prendersi la scena con un abito di Alexander Wang che è stato realizzacon con circa 500 carte American Express Oro.

“Amo le tecniche innovative, come incollare o saldare pezzi o altri trattamenti moderni che possono letteralmente inventare un nuovo modo di fare abiti” dice Wang.

L’innovazione “tessile” di questo abito creato da Alexander Wang vede l’unione di tanti dischetti ritagliati dalle carte di credito AmEx Oro applicati sull’abito in modo che l’occhio del visitatore riveda esattamente le linee delle carte di credito, i dischetti infatti non sono inseriti a caso.

“Abbiamo esplorato il concetto di ri-proposizione di oggetti iconici” – dice Wang – “e l’idea della carta American Express mi ha affascinato, cosa è più iconico di una carta Oro AmEx? Certo la rielaborazione dell’abito ha reso “fluida” questa carta di credito, e l’abito stesso assomiglia quasi ad una cotta di maglia, rendendo il prodotto finale “morbido” e vestibile, cosa non scontata dal momento che il materiale utilizzato è rigido.”

Per la cronaca, questa non è la prima volta che le carte AmEx vengono utilizzate per un vestito, nel 1995 infatti un designer australiano realizzò un vestito fatto da 254 carte di credito American Express Gold alla 67° Academy Awards che venne successivamente venduto all’asta per beneficenza.

Photo credit: luxurylaunches.com
dettaglio del vestito fatto di carte American Express Oro

Categorie: Curiosità Tag: , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: