Le gambe possono risultare stanche o pesanti dopo esercizi fisici eccessivi, ma se la sensazione non è conseguente ad uno sforzo fisico il disturbo potrebbe derivare da una condizione medica patologica.

Generalmente il sintomo ricorrente è, infatti, legato a un problema a carico della circolazione sanguigna periferica. Il sintomo può presentarsi di frequente durante la gravidanza, se la giornata è calda o umida oppure dopo l’assunzione di alcool.

Il caldo e l’estate sono tra le cause scatenanti di questo affannoso problema, ma al di là della terapia medica, ci sono alcune accortezze che possiamo mettere in atto per sentirci più leggere e belle!

IL CIBO
Riducendo in primis il consumo di sale a tavola, si avranno senz’altro gambe più leggere e sgonfie. Evitare anche il troppo zucchero imparando a guastare tisane non zuccherate.
Soprattutto quando l’afa si fa sentire consumare dei pasti particolarmente ricchi può aumentare la sensazione di gonfiore e pesantezza, ecco perché è importante sostituire le tentazioni più caloriche con alternative light come frutta fresca, yogurt, miele e abbassare il consumo di carne rossa, fritti, salumi e salse. Per merenda? Una coppetta di mirtilli e frutti di bosco per stimolare il microcircolo.

GINNASTICA
D’estate il nuoto è lo sport per eccellenza. Fare ginnastica in acqua aiuta la circolazione e favorisce il dimagrimento e il rassodamento muscolare. Inoltre, non sovraccaricando le articolazioni, le attività in acqua come il nuoto sono adatte anche a chi ha molti chili da smaltire.
Al mare potete anche camminare sulla sabbia o meglio ancora, nell’acqua, questo semplice esercizio donerà leggerezza a tutto il corpo. Per i piccoli spostamenti poi, usate la bicicletta… o i piedi! Camminare dona numerosi benefici a livello cardiovascolare: bisognerebbe farlo per almeno venti minuti. Vi aiuterà a migliorare l’efficienza del cuore, favorendo il benessere di vene e arterie, oltre a mantenere il peso forma e abbassare la pressione arteriosa.

LOOK
Evitate i tacchi troppo alti, pensate al benessere delle gambe e della schiena con dei sandali con un’altezza moderata. Anche l’abbigliamento, non dovrà essere troppo stretto per evitare di bloccare la circolazione.

DOCCIA
Quando fate la doccia alternate getti di acqua calda e fredda, in modo da stimolare la circolazione: è lo stesso principio delle terme, che hanno un effetto terapeutico importante sulla circolazione periferica.

PARTITE DAI PIEDI
A fine giornata preparate un pediluvio con acqua calda e qualche cucchiaio di sale grosso, utile per drenare, bicarbonato e un rametto di rosmarino, antibatterico e deodorante. Potete aggiungere nell’acqua anche qualche goccia degli oli essenziali di pompelmo, ginepro e cipresso, che aiutano a decongestionare e favoriscono il microcircolo.

Di Raffaella Ponzo

Categorie: Benessere donna Tag: .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: