Media, social network e tutti i mezzi di comunicazione si sono mossi ieri, domenica 21 giugno, per la prima giornata mondiale dello yoga con il tag #yogaday. Un tributo particolare è stato regalato dalla popolazione indiana, dove una folla di circa 35 mila persone, ha reso omaggio ad un disciplina interessante non solo per i benefici del corpo, ma anche della mente.

Un vero e proprio movimento creatosi a New Delhi con la presenza del primo ministro Narendra Modi. Un fenomeno dilagante, che non riguarda solo i paesi d’origine dello yoga, ma ben 60 milioni di praticanti al mondo. Ma quali sono i benefici dello yoga?

Risollevare l’attenzione su di sè, sul proprio corpo, aiuta ad entrare in confidenza, ad avere un rapporto sereno accettando i difetti materiali. Questa pratica ha infatti bisogno di silenzio, capace di insistere sull’introspezione interiore, di trasformare ogni distrazione nella pace dei sensi. Riequilibra stati d’animo allontanando pensieri negativi e nel 60% dei casi combatte anticipatamente problemi d’ansia e di depressione.

Migliora il sonno ed i naturali ritmi biologici, oltre all’elasticità dei muscoli del corpo. Lo yoga è in grado di favorire l’attività sessuale, di disintossicare l’organismo tramite una corretta respirazione e favorisce l’educazione della mente verso la concentrazione, per di più posticipa l’invecchiamento dei tessuti muscolari!

Nancy Malfa

Categorie: Sport Tag: .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: