Un’anteprima della collezione Arnoldo][Battois FW 2011-12 che sarà presentata a PARIGI dal 4 al 7 marzo 2011 a Premiere Classe – Jardin des Tuileries – e a Milano dal 15 febbraio 2011.

Lavorazioni artigianali per architetture dinamiche, volumi in pregiati pellami opachi, colori che si estendono agli accessori in ottone rivestiti da lucidi smalti: è una femminilità che non ha bisogno di ostentare  la propria complessità, un lusso ovattato, impalpabile, leggero.

Dettagli di abiti plissettati, nel ricordo di Vionnet e Mariano Fortuny, ripetuti e calibrati per dar vita a borse in soffice nappa gommata, intrecci di strutture flessibili rivestite da una membrana in camoscio opaco che definisce il volume del corpo, modulazione di soffietti in vitello all’anilina per una nuova interpretazione della selleria classica, rievocazione della forza primitiva di popoli lontani nelle borse in capra tibetana.

Leitmotiv sono la costante cura del dettaglio e l’attenta ricerca di soluzioni innovative: cime di navi si traducono in morbidi intrecci di nappa per impugnature ergonomiche, tagli e cuciture si rincorrono in un fluido dinamismo, lavorazioni manuali permettono di riscoprire il gusto del prodotto italiano artigianale.

Lucertole, granchi e elefanti d’ottone lasciano gli antichi portoni veneziani trasformandosi di volta in volta in particolari chiusure o inusuali attacchi per manici: sperimentali verniciature a caldo permettono loro di confondersi con la pelle come abili camaleonti.

Atmosfere cromatiche che ricordano i colori della terra, paesaggi nordici selvaggi e aridi, le distese della tundra con i suoi muschi dalle infinite sfumature, in un range di colore che dal marrone vira al bordeaux, al tubero e al senape nei toni più scuri, con note minerali di ardesia, blu cobalto e rubino.

Dietro il marchio Arnoldo][Battois ci sono due stilisti veneziani: Silvano Arnoldo e Massimiliano Battois.
Una ricca esperienza lavorativa (Mila Schön, gruppo Marzotto, Scherrer, Cardin, Laura Biagiotti, René Caovilla…) confluisce nella lunga collaborazione con Roberta di Camerino che risulta fondamentale per la loro crescita professionale e per la scoperta di una nuova passione: l’accessorio borsa.
Consapevoli dell’esperienza professionale acquisita in diversi anni di lavoro, nel 2001 accettano la sfida di  creare una collezione di abiti e accessori con un proprio marchio e di testarla in prima persona aprendo uno spazio a Venezia.

Categorie: Borse Donna Tag: , , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: