Nella precedente sfilata, Miuccia Prada, aveva lanciato un messaggio forte e chiaro: in scena solo la sensualità femminile e la seduzione delle forme.
L’effetto balconcino era stato esaltato in ogni espressione creativa.

Ieri a Milano c’era grande attesa per la sfilata di Prada e Miuccia Prada per il prossimo autunno inverno 2011/12, stando ai primi commenti a caldo, non ha disatteso le aspettative neppure quest’anno.

Riconfermata la pelliccia, che diventa capo esclusivo, moderno e immancabile. La donna Prada ancora una volta sorprende e poi conquista.

Ispirazione anni ’60, declinazione Prada. Abiti a trapezio, bottoni vistosi e  cappotti college.
Tutto è giocato su abiti e cappotti abbinati a stivali bassi.

Se il lurex sta dominando le passerelle, la signora Miuccia sceglie di non esibirlo nella sua collezione donna, mentre è stato uno dei leit motiv della precedente collezione uomo. Dominano invece stampe grafiche e colori tenui, quasi spenti.

Novità in passerella: una sorta di effetto peluche che, siamo certi, non passerà inosservata. Le cinture sono indossate basse, sui fianchi, gli stivali bassi dominano con variante in pitone. Ancora una volta Miuccia Prada presenta una donna raffinata, ma che gioca e provoca con gli stessi diktact che la moda imporrebbe.

Categorie: Sfilate Moda Donna Autunno/Inverno 11/12 Tag: , .

Articolo pubblicato da
Ultimo aggiornamento: